Sanità

ott132011

Sanofi investe in Puglia. D’Ambrosio: un atteggiamento responsabile

«Siamo sereni e consapevoli rispetto alla crisi, il momento è difficile ma siamo al lavoro per trovare soluzioni fattibili» a dichiararlo, con un ottimismo piuttosto insolito visto il contesto storico, è Arturo Zanni, amministratore delegato di Sanofi Italia, nel corso dell’incontro svoltosi a Praga per la presentazione di Zentiva. «Scelte difficili ne sono già state fatte» continua Zanni «e forse ci si è accaniti troppo sul farmaco, senza adeguata attenzione al resto del sistema. Ma le vie d’uscita non mancano». L’Italia, ne è convinto l’Ad di Sanofi, non è la Grecia. In quest’ottica l’azienda ha intenzione di sfruttare un «campo di gioco molto ampio» e di investire in più segmenti del mercato. L’azienda ha, infatti, previsto investimenti nel quadriennio 2010-2013 per 300 milioni di euro in Italia e altri 25 milioni di euro, ha annunciato l'amministratore delegato, saranno stanziati entro fine anno per un impegno che riguarderà lo stabilimento di Brindisi e per il quale è prevista la partecipazione della Regione Puglia. Una decisione che trova il consenso del senatore D’Ambrosio Lettieri, fresco di elezione alla presidenza del neo costituito Ordine interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Bat (Barletta-Andria-Trani). «Si tratta di un atteggiamento leale ed improntato alla massima responsabilità, oltremodo apprezzabile in un momento difficile come questo, in cui istituzioni e aziende devono trovare una strada comune e sostenibile per fronteggiare una crisi di forti dimensioni internazionali» ha detto D’Ambrosio Lettieri.

Marco Malagutti


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO