Sanità

giu232011

Scaccabarozzi (Farmindustria), basta alla politica dei tagli

Abbiamo tutto l'orgoglio di essere imprese che producono valore, ricchezza e occupazione e siamo pronti a investire sull'Italia. Ma se continua la politica dei tagli allora disinvestire e ridurre l'occupazione sarebbe un passo obbligato

«Abbiamo tutto l'orgoglio di essere imprese che producono valore, ricchezza e occupazione e siamo pronti a investire sull'Italia. Ma se continua la politica dei tagli allora disinvestire e ridurre l'occupazione sarebbe un passo obbligato. Che noi non vogliamo». È quanto afferma Massimo Scaccabarozzi, neo presidente di Farmindustria, sulle pagine del Sole 24 Ore. Secondo Scaccabarozzi i tagli all'occupazione sono un «rischio molto presente» e aggiunge: «speriamo non diventi realtà». Secco il commento sulla manovra in arrivo: «noi pensiamo» dice  «che il farmaco non debba essere al centro dell'attenzione della prossima manovra. Lo ha detto pochi giorni fa il ministro della Salute. Noi confidiamo che non accada». Due, infine, le sfide del futuro, «una legata all'altra» sottolinea «la sostenibilità della spesa sanitaria e non solo quella farmaceutica, come da troppo tempo avviene, in uno stato Federalista». E conclude: «La nostra governance andrà sempre più verso il territorio, lo impongono gli scenari, con le Regioni che in uno Stato federalista avranno un ruolo sempre più importante e decisivo».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO