Sanità

giu62019

Scontrino elettronico in parafarmacia, Gullotta (Fnpi): ecco cosa fare

Scontrino elettronico in parafarmacia, Gullotta (Fnpi): ecco cosa fare

Scontrino elettronico in parafarmacia, il presidente della Federazione nazionale parafarmacie italiane richiama obblighi e funzionalità

Con il 1° luglio l'obbligo all'invio telematico dei corrispettivi scatta anche per le parafarmacie, a recapitolare gli adempimenti e funzionalità è il presidente della Federazione nazionale parafarmacie italiane, Davide Gullotta, che suggerisce di optare, se è possibile farlo, per un aggiornamento del registratore di cassa.
In una comunicazione, ricorda i tetti di fatturato e le scadenze da osservare: «Tutte le attività che nel 2018 hanno fatturato meno di 400.000 euro dovranno inviare elettronicamente i corrispettivi dal 1° gennaio 2020. Mentre tutte quelle attività che nel 2018 hanno fatturato più di 400.000 euro dovranno già inviare i corrispettivi telematicamente già dal 1° luglio 2019. Questo adempimento sostituirà la registrazione dei corrispettivi nel registro cartaceo. Se avete una parafarmacia che nel 2018 ha fatturato più di 400.000 euro dal 1° luglio dovrete inviare elettronicamente i corrispettivi». Gullotta ricorda che a oggi, aggiornare o cambiare il vostro registratore di cassa, è «l'unica opzione percorribile. Inviare i corrispettivi attraverso il sistema TS a oggi non è praticabile e aggiunge - Il garante della Privacy sta valutando le modalità e nonostante i tanti annunci di fatto ancora non vi è un decreto e siamo a 24 giorni dall'obbligo). Il mio consiglio - prosegue - è di contattare il vostro fornitore del registratore di cassa e di verificare se è possibile aggiornarlo. Contattate anche il vostro commercialista perché è possibile ottenere un credito d'imposta di 250 euro per l'acquisto di un nuovo registratore o 50 euro per l'adeguamento, per ogni registratore di cassa. Purtroppo, se il vostro registratore di cassa non è aggiornabile si è costretti ad affrontare questa spesa, ed è assurdo che a pochi giorni dallo scattare dell'obbligo non ci sia certezza per l'invio attraverso il sistema TS».
Sempre sul fronte operativo suggerisce: «Quando si andrà in ferie si dovrà notificarlo attraverso il registratore all'agenzia dell'entrate, in modo da non inviare corrispettivi a 0 e consumare chiusure». Infine, un ultimo aspetto a cui prestare attenzione: «Sospettiamo che i nuovi registratori di cassa avranno un numero di chiusure in memoria più basso».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi