Sanità

giu62013

Scozia, al farmacista ruolo nella gestione del dolore cronico

farmacista_2

Nel corso di un dibattito sulla gestione del dolore cronico, Michael Matheson, ministro della Salute pubblica e membro del parlamento scozzese, ha detto: «sarà estremamente importante che i farmacisti sul territorio operino in stretta collaborazione con medici di medicina generale, in modo da garantire l’accesso al miglior intervento medico, inserendo opzioni farmacologiche se e quando necessarie». Si conferma quindi che i farmacisti avranno un ruolo nel fornire supporto ai pazienti con dolore cronico, anche se ancora non si sa esattamente come e cosa dovranno fare di nuovo, dato che molte iniziative di supporto già li vedono coivolti. I compiti specifici saranno chiariti nei prossimi mesi, in una guida d’indirizzo nella quale il Parlamento scozzese dovrà delineare i passi necessari a migliorare i servizi per il dolore cronico. Molto probabilmente prima sarà necessario chiedere alla commissione del Nhs di creare piani d’azione per migliorare i servizi, e nello specifico magari un indirizzo su come saranno organizzati, a livello nazionale, i servizi per la gestione domiciliare del dolore cronico.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO