Sanità

gen292020

Screening in farmacia per emicrania e maculopatia. In Umbria intercettati oltre 1600 pazienti

Screening in farmacia per emicrania e maculopatia. In Umbria intercettati oltre 1600 pazienti

Screening nelle farmacie dell'Umbria per la prevenzione di emicrania e maculopatia. Intercettati oltre 1600 pazienti grazie alla collaborazione di farmacisti e medici

Sono state più di 1600 le persone che si sono sottoposte nelle farmacie umbre a screening per la prevenzione di emicrania e maculopatia, due campagne promosse da Federfarma.
Le due iniziative, rispettivamente "Emicrania, non un semplice mal di testa" e "Maculopatia, mettiamo a fuoco il problema insieme", hanno visto la collaborazione di medici e farmacisti e sono state realizzate con il patrocinio di Regione, Usl Umbria 1, Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) e Sumg (Scuola umbra di medicina generale).

La campagna dedicata all'emicrania, a cui hanno aderito 54 farmacie, ha consentito di intercettare 797 utenti, in maggior parte nella fascia di età tra i 40 ed i 60 anni. Di questi: 669 ha affermato di sapere cosa sia l'emicrania; 147 sono già seguiti da un centro cefalee, mentre 518 riscontrano una evidente limitazione delle proprie capacità a seguito di attacchi emicranici. Inoltre, 210 utenti hanno confermato di avere più di 4 attacchi emicranici al mese. I farmacisti hanno anche distribuito 143 diari dell'emicrania, strumenti che consentono di annotare ogni sintomo per poter tenere traccia dell'andamento della patologia, che i pazienti possono condividere con il loro medico curante.
Alla campagna sulla maculopatia hanno partecipato in totale 87 farmacie che hanno intercettato 868 pazienti sottoposti al test di Amsler, che consente di apprezzare difetti del campo visivo centrale e di distorsione. 124 sono risultati positivi, di cui 51 nella fascia di età tra i 55 ed i 65 anni, e 72 dai 65 anni in su. Prima di essere sottoposti al test inoltre, ai pazienti è stato fornito un questionario anonimo di valutazione della consapevolezza sulla patologia.
«La prevenzione resta fondamentale - afferma Augusto Luciani, presidente di Federfarma Umbria -. I significativi risultati registrati confermano come la rete di strutture sanitarie del territorio, tra le quali la farmacia, siano fondamentali per consentire al cittadino di controllare il proprio stato di salute ed all'occorrenza prendere i dovuti accorgimenti».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi