Sanità

mar302012

Semplificazioni, ok dal Senato, ora alla Camera

Il decreto semplificazioni, modificato con un maxiemendamento, ha ricevuto il via libera dal Senato con la fiducia (246 voti favorevoli, 33 contrari e 2 astensioni) e ora approderà alla Camera in terza lettura per l’ok definitivo. Tra i principali contenuti, confermata l’accelerazione alla cartella clinica elettronica e ai sistemi di prenotazione online a esami e visite, che dovrà essere portata avanti «nei limiti delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente, nei piani di sanità nazionali e regionali» e in generale senza ulteriori costi. Sarà un Dpcm a istituire la cabina di regia che avrà il compito di coordinare gli interventi di Regioni ed Enti locali per l'agenda digitale e gli step quali la realizzazione delle infrastrutture – la scadenza è la fine del 2020. Confermate anche le semplificazioni per l’astensione anticipata dal lavoro delle donne in gravidanza e per i disabili: in particolare, per questi ultimi, si prevede che le attestazioni medico-legali per richiedere le agevolazioni possano essere sostituite dal verbale della commissione medica insieme alla dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà. Infine, nel Dl previste anche agevolazioni per le regole e la scelta dei responsabili per i depositi che trattano gas medicinali in via esclusiva.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO