Diritto

set282015

sforamento e ripianamento del fondo acquisto farmaci innovativi: al vaglio di costituzionalità talune norme in materia.

Il Tar Lazio ha dichiarato rilevante la questione di legittimità sollevata da una azienda attraverso l’impugnazione di provvedimenti in esito ai quali era stata chiamata a ripianare proporzionalmente lo sfondamento relativo all’anno 2013

Il Tar Lazio ha dichiarato rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale sollevata da una azienda farmaceutica attraverso l'impugnazione di taluni provvedimenti in esito ai quali era stata chiamata a ripianare proporzionalmente lo sfondamento relativo all'anno 2013 del Fondo destinato all'acquisto dei farmaci innovativi ai sensi dell'art. 5 del Decreto Legge n. 159/2007 conv. con L. n. 222/2007.

La società ricorrente ha quindi agito - tra l'altro - per ottenere la dichiarazione di illegittimità derivata dei provvedimenti impugnati per incostituzionalità delle disposizioni di riferimento alla base della loro adozione. Una volta ammesso che il comparto dei farmaci innovativi è diverso da quello dei farmaci non innovativi coperti da brevetto, come è testimoniato dalla circostanza che per l'acquisto dei primi da parte del Ssn è stato previsto uno specifico fondo, risulta contraddittoria con tale premessa la disciplina normativa che stabilisce che l'eventuale sforamento del fondo in questione non venga a gravare sulle imprese produttrici di tali farmaci che hanno contribuito allo sforamento o, come ulteriore opzione, sulla fiscalità generale, bensì venga accollato alle imprese che operano in un diverso comparto.

Ha aggiunto il Tribunale amministrativo che il meccanismo di ripiano a carico delle aziende farmaceutiche produttrici di farmaci non innovativi coperti da brevetto dello sfondamento del fondo destinato all'acquisto di farmaci innovativi, assume la natura di una prestazione imposta che prescinde da qualsiasi comportamento negligente imputabile alle indicate imprese, ed è posto a loro carico in assenza di una specifica e non individuata situazione che avrebbe potuto razionalmente giustificare tale scelta normativa.

Il Tar ha quindi sottolineato la rilevanza e la pregiudizialità della sollevata questione di costituzionalità in relazione alla controversia specifica per investire la disciplina normativa in applicazione della quale sono stati adottati i contestati provvedimenti.

(Avv. Rodolfo Pacifico - www.dirittosanitario.net)


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO