Sanità

giu182012

Sifo: per i suoi sessant’anni più vicina alla collettività

Sessant’anni fa undici coraggiosi farmacisti ospedalieri sentirono il bisogno di associarsi fondando la Società italiana di farmacia ospedaliera (Sifo). Inizia così la lettera a firma di Laura Fabrizio per ricordare il lungo percorso della società della quale è guida: «Quelli dovevano essere tempi difficili per una piccola categoria come la nostra, ancor più per le poche donne che allora esercitavano la professione – ve n’era una sola tra i fondatori. E c’è voluto quasi mezzo secolo per avere, nel 2000, un camice rosa alla presidenza e ora le donne hanno i due terzi dei rappresentanti in seno al Cd, in sintonia con le quote di iscritti». Non manca nella lettera un augurio per il futuro per «creare nuovi e sempre più efficaci strumenti e metodi di lavoro, realizzare crescenti e diffusi spazi per le colleghe e i colleghi impegnati nelle varie, difficili, composite e diversificate realtà operative del nostro Paese, rispondere alle aspettative dei tanti cittadini che credono nella nostra professione e per noi pagano». Da qui «l’obbligo per la Sifo di agire ideando, sviluppando e implementando, nell’ambito di competenza, progetti in grado di assicurare risposte concrete, utili, efficaci ed efficienti, ai bisogni reali (anche se inespressi) della collettività».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO