Clinica

mag312011

Sigarette ancora più dannose se radioattive

Un’analisi condotta sulle prime 10 marche di sigarette più vendute in Italia, ha riscontrato la presenza elevata di isotopi radioattivi del piombo e del polonio

Un’analisi condotta sulle prime 10 marche di sigarette più vendute in Italia, ha riscontrato la presenza elevata di isotopi radioattivi del piombo e del polonio. Lo afferma uno studio dell'Istituto superiore di sanità, realizzato in collaborazione con l'Università di Bologna e con l'Enea, e presentato a Roma in occasione della Giornata mondiale contro il tabacco, che si celebra il 31 maggio. In tutte, sono state trovate quantità elevate di due isotopi: in media 13,5 mbq per il piombo e 15 mbq per il polonio per ogni sigaretta. La quantità stimata per un anno, per chi fuma 20 sigarette al giorno, corrisponde a una quantità pari a 25 radiografie al torace. «Il polonio radioattivo è uno dei più potenti agenti cancerogeni del fumo di tabacco» si legge nello studio «ed è uno dei responsabili del cambiamento del tumore polmonare da squamoso e indifferenziato a piccole cellule a adenocarcinoma».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO