farmaci

mar212016

Sinusite cronica con poliposi nasale, risultati positivi grazie a reslizumab

Sinusite cronica con poliposi nasale, risultati positivi grazie a reslizumab
Per i pazienti che soffrono di sinusite cronica e poliposi nasale, reslizumab, risulta particolarmente efficace. È quanto emerge da un'analisi per sottogruppi di due studi pilota di fase III condotti con l'anticorpo anti-interleuchina-5 (Il-5). Si parla di soggetti che hanno una "costellazione insolita di sintomi" e costituiscono una quota molto elevata di utenti della sanità, ha detto Steven Weinstein, direttore del Gruppo medico di specialisti in allergia e asma di Huntington Beach, primo autore della ricerca presentata a Los Angeles, in occasione del meeting annuale dell'American academy of allergy, asthma and immunology (Aaaai). «L'Il-5 gioca un ruolo importante nell'infiammazione eosinofila e i pazienti arruolati nello studio presentavano un'elevata eosinofilia e anche asma grave che non era controllata con alte dosi di farmaci convenzionali» ha spiegato. Ebbene, dopo il trattamento con l'anticorpo monoclonale «questa popolazione ha avuto una risposta molto forte in termini di diminuzione delle riacutizzazioni, miglioramento della funzione polmonare e di una serie di misure di qualità della vita» ha sottolineato Weinstein.

Reslizumab aveva dimostrato una buona efficacia in due studi clinici pilota condotti su pazienti con asma non controllata ed elevata conta di eosinofili nel sangue (1). Per la loro sottoanalisi, Weinstein e il suo team hanno valutato i 953 pazienti provenienti da questi studi, 150 dei quali (16%) soffrivano di sinusite cronica con polipi nasali mentre 252 (26%) avevano sinusite cronica senza polipi nasali. Il tasso di esacerbazione annuo nella coorte complessiva dello studio è stato inferiore con reslizumab rispetto al placebo così come lo score all'Asthma Quality of Life Questionnaire nello studio di coorte è stato superiore di 0,272 punti con reslizumab rispetto al placebo. Nei soggetti con polipi nasali e senza polipi nasali il punteggio è risultato maggiore rispettivamente di 0,686 e 0,466 punti. Durante il periodo di studio di 52 settimane, il volume espiratorio forzato in 1 secondo (FEV₁) nello studio di coorte è apparso più elevato con reslizumab di 110 mL rispetto al placebo. In particolare, la FEV₁ è risultata, per i pazienti con polipi nasali, più elevata di 326 mL e in quelli senza polipi nasali superiore di 235 mL. Nonostante gli ottimi risultati, al termine della presentazione sono state sollevate varie obiezioni, in particolare da Tanya Laidlaw, direttore della Ricerca traslazionale in allergia al Brigham and Women's Hospital di Boston. «Le prove e le sottoanalisi sono interessanti, ma non è del tutto chiaro come questi risultati siano applicabili ai pazienti del mondo reale» ha detto.

«I soggetti infatti sono stati accuratamente selezionati per avere un'elevata probabilità di rispondere e non sono rappresentativi di quanto normalmente si vede in clinica». Dopo avere espresso perplessità sul fatto che i soggetti avessero un'asma non controllata nello studio originale in quanto, a suo parere, la terapia convenzionale era fortemente sottodosata, Laidlaw ha proseguito manifestando dubbi anche sul fatto che i pazienti con sinusite cronica e polipi nasali siano una sottopopolazione distinta da quella di chi soffre d'asma. «I pazienti con sinusite cronica ed eosinofilia e polipi nasali sembrano rispondere molto meglio» ha aggiunto, ma si è chiesta: «è perché hanno un fenotipo clinico distinto che risponde individualmente e biologicamente a reslizumab in modo migliore rispetto ad altri gruppi o piuttosto è perché questi pazienti sono stati selezionati avendo più biomarcatori ritenuti predittivi dell'efficacia di reslizumab?». In ogni caso l'anticorpo è stato rapidamente approvato dall'Allergy drugs advisory committee dell'Fda in dicembre e si prevede che riceva presto l'autorizzazione all'immissione in commercio dall'ente regolatorio americano.

American Academy of Allergy, Asthma and Immunology (AAAAI) 2016 Annual Meeting: Abstract 283. Presented March 5, 2016. 1-Lancet Respir Med, 2015;3(5):355-66. doi: 10.1016/S2213-2600(15)00042-9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25736990


A.Z.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO