Sanità

lug202012

Sisma, da ottobre esenzione ticket solo ai danneggiati

La scelta dettata dall’emergenza, fatta dalla Regione Emilia Romagna, di esentare dal ticket tutti i cittadini residenti nei Comuni terremotati, sarà razionalizzata da ottobre e fruibile «solo per chi risulta effettivamente danneggiato

La scelta dettata dall’emergenza, fatta dalla Regione Emilia Romagna, di esentare dal ticket tutti i cittadini residenti nei Comuni terremotati, sarà razionalizzata da ottobre e fruibile «solo per chi risulta effettivamente danneggiato». Lo ha spiegato l’assessore regionale alle politiche per la salute Carlo Lusenti, intervenendo in Commissione politiche per la salute e politiche sociali dell’Assemblea legislativa. La scelta è stata dettata «dall’emergenza e dalla necessità di non aggiungere disagi e ulteriori adempimenti burocratici alle persone colpite dal sisma» si legge in un comunicato della Regione, ma con la messa a punto del sistema di certificazione dei danni, prevista per la fine di settembre, sarà possibile limitare, a partire da ottobre, l’esenzione solo a chi ha avuto un danno puntuale, cioè è ancora senza casa e ha perso il lavoro a causa del sisma. «La sanità regionale ha dato una risposta assolutamente straordinaria per fare fronte alle emergenze causate dal terremoto, un lavoro corale che ha coinvolto gli stessi operatori dei territori colpiti, che ricordiamo erano a loro volta terremotati, e tutto il sistema sanitario regionale» ha detto Lusenti «L’esenzione per i cittadini che vivono nei territori terremotati ci costa 2,2 milioni di euro al mese, ma da ottobre questo beneficio rimarrà solo per chi risulta effettivamente danneggiato».

 


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO