Sanità

set182012

Sisma: esenzioni ticket, nuove indicazioni dal 1 ottobre

Dal primo ottobre per le popolazioni colpite dal terremoto cambiano le indicazioni della Regione Emilia-Romagna per l'esenzione dal ticket per visite specialistiche, esami, farmaci, assistenza termale. La Regione ha, infatti, prorogato le esenzioni, ma per specifici gruppi di popolazione. Una circolare è stata inviata alle aziende sanitarie: hanno diritto all'esenzione i residenti nei Comuni danneggiati che hanno avuto l'ordinanza del sindaco di inagibilità/sgombero per abitazione, studio professionale o impresa; ne hanno diritto anche i parenti di primo grado (o persone dello stesso nucleo) di una persona morta per il sisma.
Continua, inoltre, per i dipendenti di aziende delle zone del sisma (anche se non vi risiedono) e per i lavoratori colpiti dalla crisi, l'esenzione dal ticket per visite ed esami specialistici già prevista dalla delibera 1911 del 2011.
La proroga è valida fino al 31 dicembre 2013, ma per le persone sotto ordinanza del sindaco l'esenzione non andrà oltre la data di ripristino delle condizioni di agibilità: sarà responsabilità di ogni singolo comunicare all'Ausl il ripristino di abitazione, studio professionale o azienda.
Per l'esenzione, gli sportelli Ausl rilasciano un apposito tesserino: per ottenerlo, bisogna presentare copia di un documento di identità e dell'ordinanza di inagibilità/sgombero per l'abitazione, lo studio professionale o l'azienda. Per chi non è in possesso dell'ordinanza, basta la copia della scheda AeDes redatta dai tecnici dopo il sopralluogo che attesta l'inagibilità (per avere la copia della scheda rivolgersi al Comune di residenza).
Info: numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale 800 033 033 (feriali ore 8.30-17.30 e sabato ore 8.30-13.30) e http://guidaservizi.saluter.it (cerca: terremoto).

 

 

 


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO