Sanità

ago262016

Sisma Marche e Lazio, anche i farmacisti Sifo pronti a contribuire

Sisma Marche e Lazio, anche i farmacisti Sifo pronti a contribuire
Anche i farmacisti ospedalieri di Sifo sono pronti a dare il proprio contributo di fronte all'emergenza, che il terremoto di due giorni fa ha generato devastando la zona dell'Appennino al confine tra Lazio, Umbria e Marche, per la violenza con cui ha colpito, soprattutto, i Comuni di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto. «Siamo solidali» ha scritto il presidente Sifo Marcello Pani «alle famiglie colpite e siamo pronti a rimboccarci le maniche per fare la nostra parte", afferma il presidente Sifo, Marcello Pani.

«La Sifo» ha aggiunto Pani» subito dopo la tragedia, si è messa in contatto con i responsabili del dipartimento di Protezione civile per offrire la propria disponibilità ad andare sul posto, nelle zone colpite dal terremoto, nel caso ci fosse bisogno di allestire una sorta di "magazzino-farmacia" all'interno delle tendopoli e dei campi di accoglienza messi in piedi in questi giorni per gli sfollati, in modo da portare sul campo e gestire correttamente le scorte di medicinali, dispositivi medici ed attrezzature utili a coadiuvare i soccorsi. Ci siamo resi disponibili e siamo pronti ad andare su indicazione della Protezione civile, per evitare di intralciare il lavoro dei soccorsi».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO