Sanità

mag52015

Sistri, a fine aprile scaduta quota. Molte le polemiche dalle imprese

Sistri, a fine aprile scaduta quota. Molte le polemiche dalle imprese

Fine aprile è data di scadenze, tra le quali c'è anche la quota annuale del Sistri, un sistema che non smette di destare polemiche. Per quanto riguarda le farmacie, una circolare di Federfarma ricorda che «le farmacie iscritte al Sistri», il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, «dovranno versare la relativa quota annuale i cui importi non sono cambiati», e che «le uniche aziende obbligate all'iscrizione al Sistri» sono quelle «da 11 a 50 dipendenti», con una quota pari a «180 euro». Come si ricorderà, il Milleproroghe 2015, come riportato da Federfarma del 6 gennaio, aveva «prolungato fino al 31 dicembre 2015 la moratoria sulle sanzioni del D.lgs 152/2006 relative all'operatività del Sistema», mentre era slittata al primo aprile l'applicabilità delle sanzioni per la mancata iscrizione al Sistri e l'omesso pagamento del contributo annuale. Per quanto riguarda questo secondo punto, la piattaforma del Sistri aveva posto non pochi problemi, tra l'altro, anche sulla procedura per cancellare la iscrizione, tanto che a febbraio Federfarma aveva consigliato di inviare una raccomandata al ministero dell'ambiente per comunicare la propria intenzione di uscire dal sistema. Sul sito del Sistri, il 23 aprile, è stata aggiornata la sezione per la cancellazione. Ma, se si sfogliano le pagine dei quotidiani, locali e nazionali, la percezione è quella che i problemi di sistema continuano a esserci, e al ministero dell'Ambiente è stato aperto un tavolo, anche perché a giugno ci sarà l'incognita dell'entrata in vigore del nuovo regime europeo di classificazione dei rifiuti e bisognerà vedere che cosa succederà al Sistri. Tra le voci di protesta a essere messi in luce anche i costi indiretti per le imprese, come rilevato da ultimo dal presidente di Confindustria Cuneo, Franco Biraghi, «tra iscrizione, chiavette Usb aggiuntive, formazione addetti, prove di funzionamento, aggiornamento anagrafiche, adeguamento delle linee Internet, aggiornamento hardware e software, senza che il Sistri entrasse mai veramente in funzione». Il 30 aprile è scaduta anche la presentazione della dichiarazione ambientale, il MUD, da parte delle farmacie che hanno prodotti rifiuti pericolosi nell'anno 2014.

Francesca Giani



discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO