Sanità

mar122018

Smaltimento resi, aggiornato indennizzo a farmacie in nuovo accordo Assinde

Smaltimento resi, aggiornato indennizzo a farmacie in nuovo accordo Assinde
Grazie alla consegna del bugiardino aggiornato in farmacia, è sceso notevolmente il numero di confezioni di farmaci ancora validi destinati alla distruzione con risparmi che sono stati riconosciuti nel rinnovato "Accordo per l'indennizzo e lo smaltimento dei resi dei medicinali" con Assinde che prevede un aumento dell'8% dell'entità dei rimborsi fino a 36 mesi e oltre i 36 mesi. È quando rende noto una circolare di Federfarma in cui ricorda che il nuovo Accordo ha durata triennale, decorre dal 1° gennaio 2018 e cesserà i suoi effetti con la gestione della seconda tranche 2020.
L'impianto generale dell'accordo no è stato modificato, ma "l'importante novità" è "frutto delle richieste presentate da Federfarma nel corso delle trattative per il rinnovo". Richieste che sono state mosse a partire dalla considerazione che, "con l'introduzione della consegna del foglio illustrativo aggiornato da parte delle farmacie, il numero delle confezioni ancora in corso di validità e destinate negli anni passati a distruzione è crollato verticalmente con evidenti riduzioni di costi per le aziende farmaceutiche". Da qui la richiesta di Federfarma di tenere conto "di tali risparmi, adeguando in maniera apprezzabile l'entità degli indennizzi riconosciuti alle farmacie".
Sulla base di queste richieste, "il nuovo Accordo prevede per tutte le tipologie di farmaci oggetto di indennizzo, un aumento dell'8% dell'entità dei rimborsi fino a 36 mesi e oltre i 36 mesi". Le nuove condizioni di indennizzo verranno applicate a decorrere dalla I tranche 2018.
La consegna del foglio illustrativo da parte del farmacista al paziente, lo si ricorda, può essere effettuata sia in forma cartacea sia in digitale. Questo aspetto dell'obbligo del farmacista di consegnare al paziente una copia del nuovo foglietto illustrativo, all'atto della dispensazione, previsto dalla Determinazione Aifa n° 371 del14/04/2014, concernente "Criteri per l'applicazione delle disposizioni relative allo smaltimento delle scorte dei medicinali" che aveva caricato sul farmacista l'onere, materiale e temporale, di stampare i fogli illustrativi aggiornati in formato cartaceo, è stato chiarito dall'Aifa. Tale obbligo può essere espletato sia mediante consegna cartacea sia mediante l'utilizzo di metodi informatici alternativi quali, per esempio, App, WiFi, mail o bluetooth. Qualora il paziente non fosse in grado di aderire a tali modalità, il farmacista è tenuto alla consegna cartacea.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO