farmaci

dic102014

Sofosbuvir: con determina Aifa è ufficiale rimborsabilità in Italia

Sofosbuvir: con determina Aifa è ufficiale rimborsabilità in Italia
Si è conclusa positivamente, con la Determina Aifa n. 1353/2014 del 12 novembre 2014 pubblicata in Gazzetta Ufficiale serie generale n.283 il 5 dicembre 2014, la contrattazione su sofosbuvir (Sovaldi di Gilead Sciences) che da alcuni mesi teneva in sospeso medici e pazienti (vedi Farmacista33 del 2 ottobre e 6 novembre). Il farmaco è ora ufficialmente classificatoin regime di rimborsabilità A-PHT e la sua rimborsabilitàè vincolata ai criteri di eleggibilità previsti nella scheda di registro Aifa. La durata del trattamento con sofosbuvir è di 12, 24 o 48 settimane (o fino al trapianto) a seconda del tipo di paziente, così come identificato nella scheda di registro Aifa. Si tratta della cura più nuova e innovativa per la cura dell'epatite C, che consente in associazione ad altri farmaci per l'Hcv, di curare fino al 90% di tutti i genotipi virali per i pazienti affetti da epatite cronica C; è possibile poi l'adozione di un regime completamente orale, in associazione a ribavirina; inoltre il regime è adatto anche per prevenire l'Hcv nei pazienti in attesa di trapianto di fegato. Sofosbuvirè il primo inibitore nucleotidico della polimerasi con attività pan-genotipica, si somministra per via orale e può essere utilizzato secondo diversi schemi di trattamento: per 12 settimane inassociazione a ribavirina, con osenza interferone pegilato;in associazione a ribavirina per 24 o 48 settimane (o fino al trapianto di fegato). «L'impatto disofosbuvirè rivoluzionario»afferma Mario Rizzetto, docente di Gastroenterologia presso l'Università di Torino, direttore della Struttura complessa S.C Gastroenterologia U, Azienda ospedaliera Città della salute e della scienza di Torino. «Considerata la sua elevata efficacia e sicurezza, il farmaco consentirà di curare la maggioranza dei pazienti con epatite cronica C,eradicando il virusanche nelle formeavanzateche portano al trapianto, evitando la temuta reinfezione dell'innesto epatico che vanifica troppo spesso il successo del trapianto stesso».

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO