Diritto

set222011

Somministrazione gratuita dei farmaci di fascia C

Illegittimo imporre ai cittadini la farmacia interna all’ospedale.

Il fatto
Alcuni gestori e titolari di farmacie, unitamente alla locale associazione sindacale di categoria, impugnavano dinanzi al Tar la deliberazione del Direttore generale Asl recante la stipula di una convenzione con un Comune per la fornitura ai residenti non abbienti di farmaci di fascia “C”. L’Ente locale si faceva carico dei costi dei medicinali non dispensati dal Servizio sanitario nazionale, mentre la somministrazione gratuita sarebbe avvenuta attraverso la presentazione di appositi buoni presso la struttura farmaceutica interna dell’ospedale.
I ricorrenti ritenevano che un tale sistema di erogazione avrebbe leso il diritto dei pazienti alla libera scelta della farmacia nonché il suo nuovo riconosciuto ruolo di presidio sanitario polivalente sul territorio.

Il Diritto
I rilievi a sfondo sociale o le considerazioni di politica economica proposte dall’amministrazione a sua difesa, come ha osservato il Tribunale amministrativo, collidono sostanzialmente con la disciplina in materia e in particolare con il principio che sancisce il diritto di ogni cittadino di scegliere la farmacia, anche se assistito in regime mutualistico. Attraverso l’imposizione della struttura farmaceutica interna all’ospedale, il diritto evidenziato risulterebbe irrimediabilmente compresso. 

Esito del giudizio
Il Tar ha accolto il ricorso annullando il provvedimento impugnato.
[Avv. Rodolfo Pacifico – www.dirittosanitario.net

TAR Liguria, 15.06.2011


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO