Sanità

dic222015

Stabilità, sanzioni subito per 730 precompilato

Stabilità, sanzioni subito per 730 precompilato
Dal 730 precompilato al Pos è un anno denso di impegni anche fiscali per il professionista in farmacia. Il testo della legge di Stabilità approvato in Senato conferma ai commi 949 e 953 che entro gennaio 2016 le farmacie - come medici e strutture ospedaliere - dovranno avere approntato i mezzi per spedire le fatture online all'Agenzia delle Entrate con i dati dei pazienti per consentire entro il 15 aprile prossimo la pre-compilazione dei modelli 730 della dichiarazione dei redditi. In un quadro di incertezza (molte regioni non hanno sistemi di accoglienza dati in grado di interagire con il sistema Ts del Ministero dell'Economia) spicca la dicitura de che non saranno sanzionabili i professionisti per ritardi lievi o per errori nel dato, ove questi ultimi non creino minori entrate per il Fisco. Gli stessi professionisti saranno esclusi dagli obblighi relativi allo "spesometro". Nel testo si ribadisce inoltre per i professionisti l'obbligo di utilizzare il lettore bancomat Pos (Point of sale) anche per le transazioni di valore minimo con un occhio all'abbattimento delle commissioni disposte dal regolamento Ue 751/2015 dai circuiti Visa, Mastercard, Pago Bancomat, e si menziona l'introduzione di sanzioni che ad oggi non è possibile prevedere come arriveranno.
Ci sono anche buone notizie: accanto al credito d'imposta pari al 140% della spesa per chi acquista macchinari per la produzione da ottobre 2015 a tutto il 2016, e all'estensione dell'esonero contributivo per chi al Sud assume a tempo indeterminato lavoratori privati (ma già qui il benefit è subordinato all'ok della Commissione Ue), per il lavoratore c'è la chance di veder prolungata l'indennità di disoccupazione anche se è collaboratore coordinato e continuativo. E' abolita la Tasi sulla prima casa a meno che non sia di pregio. Quanto all'Imu sulle seconde case, se un cittadino ha due immobili soli di proprietà e dà il secondo in comodato al figlio o al genitore potrà pagare solo metà imposta (ma il comodato dev'essere registrato). Chi compra casa da un'impresa costruttrice potrà scontare del 50% dall'Irpef in 10 rate l'Iva pagata. Per i pensionati si estende la no tax area a 8 mila euro annui, mentre per le lavoratrici madri la buona notizia è che si potrà cumulare dal 2016 per legge il riscatto della laurea con il periodo di maternità facoltativo, e in sostituzione del congedo parentale si potrà chiedere un contributo per pagare la baby sitter.

Mauro Miserendino
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO