Sanità

lug182015

Stage, Novellino: utile se entro un anno da laurea. Su abusi vigili l'Ordine

Stage, Novellino: utile se entro un anno da laurea. Su abusi vigili l'Ordine

L'università promuove l'uso dello stage, della durata massima di sei mesi, entro un anno dalla laurea, con un inquadramento a tutti gli effetti nella farmacia, che permette a titolare e neolaureato di conoscersi e di fare pratica al banco. Su eventuali utilizzi oltre questi requisiti, è l'Ordine che deve vigilare. È questa la riflessione di Ettore Novellino, presidente della Conferenza dei presidi, che si inserisce in un dibattito in cui sono in molti a puntare il dito sull'uso del tirocinio extracurricolare anche a farmacisti abilitati, che ha visto in prima fila Sinasfa, Conasfa, e recentemente Asfi, che, in una lettera indirizzata alla Fofi, chiede alla Federazione di prendere posizione su tale uso dello stage. «Quello che l'università promuove» spiega Novellino «è di fatto una sorta di tirocinio professionalizzante, con limiti ben precisi: durata massima di sei mesi, attivabile entro un anno dalla laurea, con un riconoscimento economico di minimo 400 euro al mese. Si tratta di un inquadramento in farmacia a tutti gli effetti, visto che il neolaureato ha la possibilità di stare al banco e si prevede un piano formativo ben preciso che impegna il titolare a erogare determinati insegnamenti. Lo strumento può essere utile per conoscersi e fare pratica sul campo. Ma, lo ripeto, prevede determinati requisiti. Se poi, al di fuori di queste forme riconosciute e promosse dall'università, ci sono altri utilizzi dello strumento dello stage, credo che sia l'ordine a dover vigilare».

Francesca Giani



discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO