NUTRIZIONE

set52011

Team Trentino svela nuove proprietà dei mirtilli

I mirtilli hanno sono anche antiossidanti, anticancerogeni e proteggono dalle malattie coronariche. Ad aggiungere tali caratteristiche ai già noti effetti benefici sulle pareti dei vasi capillari e venosi, è un gruppo di ricercatori trentini, Urska Vrhovsek, Domenico Masuero, Luisa Palmieri e Fulvio Mattivi, che ha pubblicato i risultati del proprio studio in un articolo sul Journal of food composition and analysis.
La ricerca, durata quattro anni, è stata finanziata dalla Provincia autonoma di Trento e condotta nei laboratori dello Iasma (Istituto agrario di San Michele all'Adige). Innanzitutto si è appurato che il mirtillo coltivato è del tutto simile a quello di bosco e può contenere in media circa 200 milligrammi per chilogrammo di una complessa miscela, contenente fino a 23 diversi flavonoli. Una singola porzione di mirtilli (150 grammi) fornisce quindi in media 30 milligrammi di flavonoli, una quantità due-tre volte superiore a quella giornalmente presente nella dieta occidentale. Le proprietà benefiche sui vasi sono merito delle antiocianine, mentre le nuove caratteristiche sarebbero spiegate dal contenuto di flavonoli glicosidi, in particolare la quercetina.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Ansel - Principi di calcolo farmaceutico
vai al download >>

SUL BANCO