farmaci

apr32018

Terapia antibiotica, in sinusite usata più a lungo di quanto raccomandato

Terapia antibiotica, in sinusite usata più a lungo di quanto raccomandato
La durata della terapia antibiotica negli adulti con sinusite spesso supera le attuali raccomandazioni delle linee guida, secondo una ricerca pubblicata su Jama Internal Medicine. «I nostri risultati mostrano che più di due terzi degli antibiotici somministrati per la sinusite vengono utilizzati più a lungo rispetto alle raccomandazioni della Infectious diseases society of America (Idsa), che consigliano ai medici di prescrivere da cinque a sette giorni di terapia per i pazienti con sinusite batterica acuta e basso rischio di resistenza agli antibiotici» spiega Laura King, dei Centers for disease control and prevention di Atlanta, co-autrice della lettera di ricerca.

Per determinare la durata della terapia antibiotica nel trattamento della sinusite acuta in pazienti adulti, i ricercatori hanno identificato nel 2016 National disease and therapeutic index le visite in ambulatori di medicina interna, medicina di base, geriatria, pediatria e in emergenza in cui i medici abbiano fatto una nuova prescrizione di antibiotico orale agli adulti con diagnosi di sinusite acuta. Gli antibiotici sono stati classificati come penicilline, tetracicline, fluorochinoloni, cefalosporine, azitromicina o altro. I risultati hanno mostrato che la terapia antibiotica è stata effettuata per una durata media di dieci giorni. Inoltre, i ricercatori hanno riscontrato che ben più del 20% delle prescrizioni indicava un trattamento di cinque giorni con azitromicina, antibiotico che secondo le raccomandazioni Idsa non deve essere utilizzato per la sinusite poiché aumenta il rischio di resistenza. Escludendo poi le prescrizioni per azitromicina, la maggior parte dei cicli di antibiotico (91,5%) è durata dieci giorni o più, mentre il 7,6% è durato sette giorni e lo 0,5% cinque giorni.

Gli autori affermano che i risultati della loro ricerca saranno utili per sviluppare programmi che suggeriscano un uso dei farmaci maggiormente in accordo con le raccomandazioni riconosciute. E concludono: «Programmi di gestione degli antibiotici ambulatoriali potrebbero ottimizzare il trattamento delle infezioni assicurando l'aderenza alle linee guida e favorire l'uso della terapia antibiotica per la durata minima efficace».

JAMA Intern Med. 2018. doi: 10.1001/jamainternmed.2018.0407 https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29582085

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO