Scienza

set22010

Terapia unica nella trombosi venosa profonda

In occasione del Congresso europeo di cardiologia di Stoccolma sono stati presentati i risultati dello studio Einstein-DVT che hanno raccolto nuovi dati favorevoli su rivaroxaban, sviluppato da Bayer Schering Pharma, nella prevenzione di eventi tromboembolici gravi nei pazienti con episodi acuti di trombosi venosa profonda. Il lavoro ha dimostrato su un campione di oltre 3400 pazienti, che il farmaco è efficace e presenta un profilo di sicurezza sovrapponibile al trattamento standard. I ricercatori hanno spiegato che si tratta di un nuovo approccio basato su un unico farmaco, da assumere per via orale una volta al giorno, a dose fissa; una modalità innovativa rispetto allo standard attuale: �Il trattamento standard infatti è efficace quando ben controllato, ma è spesso associato a diverse problematiche sia per i pazienti che per i medici� ha spiegato Harry R. B�ller dell’Academic Medical Center di Amsterdam, coordinatore internazionale dello studio. �è stata dimostrata l’efficacia di questo trattamento, utilizzando per la prima volta un unico farmaco dall’inizio alla fine del trattamento, ma è stato ottenuto anche un miglior beneficio clinico rispetto al gold standard esistente� ha commentato Franco Piovella, direttore della struttura di Angiologia della Fondazione Irccs Policlinico San Matteo di Pavia e coordinatore dello studio in Italia.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO