Sanità

ott232013

Termina il congresso Sifo: molti spunti per migliorare l’efficacia sanitaria

Caduceo

Più di 1.500 persone hanno partecipato ai quattro giorni di lavori scientifici e workshops del XXXIV Congresso nazionale Sifo, che si è chiuso domenica a Torino. Il Congresso dei Record, per adesione, poster presentati, abstract sottomessi e accettati (986 – 871) e istituzioni intervenute. «Siamo soddisfatti di aver dato un’offerta formativa e aperto la discussione su tematiche cruciali per la nostra professione» ha spiegato il presidente del Congresso, Francesco Cattel. «Abbiamo messo, la sanità, la professione e il cittadino al centro del dibattito con i colleghi di tutto il paese e sono emersi importanti spunti su cui lavoreremo fino al prossimo incontro a Pescara nel 2014». «Sono orgogliosa del lavoro svolto in questi giorni da tutti i membri della Società Scientifica» gli ha fatto eco Laura Fabrizio presidente Sifo «credo che il Congresso di quest’anno sia stato significativo da molti punti di vista. Abbiamo ribadito con forza l’impegno per le nuove generazioni di Farmacisti ospedalieri, ci siamo impegnati nel creare il maggior numero di momenti di discussione e proposta di soluzioni con tutti i nostri interlocutori (istituzioni, medici, associazioni e cittadini). Siamo pronti a offrire tutta la nostra competenza e preparazione per produrre realmente risparmi e reinvestimenti, in sanità collaborando con tutti a tuti i livelli». Si è parlato specificamente di ottimizzazione nelle sessioni plenarie della spesa, dove sono state presentate “best practice” nell’utilizzo delle risorse di farmaci e dispositivi a livello regionale e di singola azienda ospedaliera, per dare la possibilità di mettere a fattor comune esperienze, che possono essere trasferite proprio perché efficienti nell’apportare un reale ridimensionamento dei costi, con una gestione programmata e con strumenti di analisi, ma non solo. Si è anche molto discusso di formazione e informazione: i giovani, che hanno partecipato numerosi (30% under 35), hanno chiesto attraverso ricerche sviluppate ad hoc, di poter veder migliorati i precorsi di studio delle Scuole di Specializzazione in Farmacia Ospedaliera, in un incontro con il sindaco di Torino, Piero Fassino e Domenico Tarantino, responsabile dell’Area giovani della Sifo.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Frongia - Casettari -Il galenista e il laboratorio
vai al download >>

SUL BANCO