Sanità

set172020

Test sierologici in farmacia, in Emilia-Romagna gratuiti anche per alunni e famiglie. Da definire l'invio dati

Test sierologici in farmacia, in Emilia-Romagna gratuiti anche per alunni e famiglie. Da definire l’invio dati

In Emilia-Romagna sarà disponibile il test sierologico gratuito in farmacia per lo screening agli alunni e alle loro famiglie. Da definire ancora la modalità di trasmissione dei dati sull'esito dei test

In Emilia-Romagna a partire dalle prossime settimane, sarà disponibile il test sierologico gratuito in farmacia per lo screening agli alunni delle scuole e alle loro famiglie. Lo ha annunciato l'assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini definendo, in un'intervista a Repubblica, l'iniziativa «una cosa unica in Italia» e sottolineando l'«apprezzabile disponibilità delle farmacie che con questo accordo si confermano presìdi territoriali con un ruolo determinante per la prevenzione. L'accordo - ha precisato l'assessore - sarà oggetto di una valutazione da parte dei sindacati».

Accordo oggetto di valutazione da parte dei sindacati

Inoltre, fa sapere l'assessore, va ancora definita la modalità di trasmissione dei dati sull'esito dei test dalla farmacia alle Asl locali e quindi alla Regione: «Entro i primi giorni della prossima settimana l'accordo sarà firmato e, in tempi rapidi potremo dare il via a questa ulteriore azione di prevenzione e protezione del mondo della scuola e dare continuità allo screening sierologico al personale scolastico stiamo inoltre interloquendo con i medici di medicina generale per poter arrivare ad un accordo anche su questa seconda fase di screening». Il test di cui si parla è il sierologico fatto col metodo del pungidito, è «gratuito e rivolto a tutto il personale della scuola, docenti e non docenti, anche precari, che magari hanno già fatto il sierologico e tra qualche settimana ritengono di rifarlo» ma «anche ai genitori degli alunni in età scolare - afferma l'assessore - e addirittura, accompagnati dai genitori, anche gli stessi studenti. É una ulteriore, non obbligatoria, rete di protezione e prevenzione che mettiamo sul territorio». La curva dei contagi in Emilia-Romagna nelle ultime settimane è tornata a salire: «Il numero dei contagi però non va sottovalutato - avverte l'assessore - dobbiamo sempre ricordare che il virus sta circolando e può fare male. Quindi bisogna mantenere tutte le precauzioni».
Donini ricorda anche la campagna di per la vaccinazione antinfluenzale: «L'anno scorso sono stati 800mila i cittadini che si sono vaccinati in regione - ricorda Donini - per quest'anno abbiamo acquistato 1,4 milioni di dosi. Se le facessimo tutte, arriveremmo a vaccinare un terzo della popolazione dell'Emilia-Romagna: sarebbe un record assoluto».
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO