Sanità

gen142019

Tirocinio professionale, Ordine Lombardia ricorda obblighi del farmacista tutor

Tirocinio professionale, Ordine Lombardia ricorda obblighi del farmacista tutor
Per l'avvio del tirocinio professionale, il farmacista tutor deve verificare che lo studente, prima che lo inizi, abbia provveduto all'ottenimento dell'approvazione e abbia le credenziali per l'accesso al libretto online e assicurarsi che il monte ore non superi il limite oltre il quale si configura un uso inappropriato e non autorizzato in caso di controlli. Queste le indicazioni fornite dall'Ordine dei farmacisti della Lombardia in una nota pubblicata sul sito. L'Ordine ricorda ai farmacisti che svolgono attività di tutor per i tirocini professionali, l'obbligo di "verificare che gli studenti, prima dell'inizio tirocinio, abbiamo inviato per email i relativi documenti al competente Ordine territoriale ed ottenuto l'approvazione del tirocinio con l'invio delle credenziali di accesso al libretto on line".

Inoltre, ricorda che "l'autorizzazione ad ospitare tirocinanti viene rilasciata alla farmacia nella persona del Direttore, il cui cambio ne comporta la decadenza. Il nuovo direttore dovrà presentare la richiesta di accreditamento della farmacia con il modulo di adesione al regolamento pubblicato sul sito dell'Ordine". E precisa anche i confini entro cui va espletato il tirocinio: "Per almeno sei mesi e per almeno 900 ore (monte ore giornaliero massimo di 8 ore, escluse le fasce notturne; durata settimanale di massimo 6 giorni). Le ore di tirocinio svolte al di fuori di tali termini potrebbero configurarsi come impiego inappropriato e non autorizzato in caso di controlli da parte dell'Ispettorato del lavoro".
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO