Sanità

apr232014

Toscana, a breve farmacie pronte per ricevere la ricetta digitale

Ricette_volanti

Prosegue l’iter per l’avvio della ricetta digitale in Toscana, che dovrebbe ultimare entro fine maggio la formazione delle farmacie e partire in via sperimentale con un gruppo di medici della provincia di Empoli. È questo il punto di Marco Nocentini Mungai, presidente di Federfarma regionale, che spiega: «Stanno procedendo le serate di formazione tra Sogei e titolari: il primo incontro si è tenuto a Prato, mentre il prossimo sarà il 28 a Livorno. L’idea è di ultimare la fase formativa entro la fine di maggio e poi partire: in prima battuta a essere coinvolto è un gruppo di medici della provincia di Empoli, poi man mano la dematerializzazione toccherà le altre province». Resta l’incognita della banda larga, che «non arriva ovunque e in alcune zone la connessione è comunque lenta. Dalla Regione ci hanno garantito che si attiveranno. Ma per quanto ci riguarda, una volta partiti con la ricetta digitale, cercheremo di fare una mappatura per capire la reale copertura». Intanto, proseguono anche i rapporti con la Regione sui servizi - «rimane aperto il tavolo e il dialogo continua» - e sulla deadline del 21 aprile per la presentazione dei progetti da parte delle Regioni per l’accesso alle risorse vincolate, ribadito dall’Accordo Stato e Regioni del febbraio scorso, che andrebbero anche alla farmacia dei servizi, «abbiamo sollecitato l’amministrazione, sia verbalmente sia per iscritto. Staremo a vedere: contiamo di fare il punto a inizio maggio».

Francesca Giani


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO