Sanità

mar92011

Toscana, al via centro pubblico di medicina integrata

Al via all'ospedale di Pitigliano (Grosseto), l'attività del Centro pubblico di medicina integrata. Si tratta, spiega l'Asl di Grosseto che l'ha realizzato con la Regione Toscana, del primo centro pubblico «a livello nazionale, nel quale la medicina tradizionale è affiancata dalla medicina complementare, omeopatia, fitoterapia, agopuntura, con l'obiettivo di realizzare un approccio integrato per la cura di importanti patologie o per contrastarne gli effetti». Già dal 23 febbraio è possibile prenotare prestazioni di agopuntura e omeopatia, mentre a breve, con la nomina dello specialista, saranno effettuate anche le visite specialistiche di fitoterapia. Le prestazioni di medicina complementare possono poi essere fornite anche ai pazienti ricoverati in ospedale, che potranno decidere, in accordo con i medici ospedalieri che li hanno in carico, se eseguire solo la terapia convenzionale oppure integrarla con l'omeopatia, la fitoterapia e l'agopuntura. Una volta dimessi, inoltre, avranno la possibilità di essere seguiti dagli specialisti anche nella forma ambulatoriale. È possibile fare riferimento al Centro, spiega ancora l'Asl, «per il trattamento delle malattie reumatiche croniche o negli esiti di traumi e di ictus, nella riabilitazione ortopedica e neurologica. Inoltre, è possibile fruire della medicina integrata anche per la cura della psoriasi e per le dermatiti allergiche, nell'asma e nell'insufficienza respiratorio o per contenere gli effetti collaterali della chemioterapia, nella terapia del dolore cronico (cure palliative)».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Ascioti - Reparto dermocosmetico - Guida al cross-selling
vai al download >>

SUL BANCO