Sanità

lug52022

Trasporto farmaci con droni, Lazio sigla protocollo. Nel Pnrr Missione 6: utile per aree interne e emergenze

Trasporto farmaci con droni, Lazio sigla protocollo. Nel Pnrr Missione 6: utile per aree interne e emergenze

La Regione Lazio ha programmato l'utilizzo dei droni per il trasporto di farmaci, ma anche organi e plasma nella Missione 6 del nuovo PNRR soprattutto nelle aree interne


La Regione Lazio ha programmato l'utilizzo dei droni per il trasporto di farmaci, ma anche organi e plasma nella Missione 6 del nuovo PNRR soprattutto nelle aree interne o nei momenti di grande emergenza. Il protocollo che è stato firmato oggi dalla Regione con Enac l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile e Adr, Società Aeroporti di Roma, è il frutto della delibera di Giunta che il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha firmato insieme all'Assessore Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità Mauro Alessandri. "L'utilizzo dei droni, rappresenta una vera e propria innovazione che colloca il Servizio sanitario regionale all'avanguardia in Europa poiché esperienze di prototipi avanzati le stanno eseguendo in Germania" commenta Zingaretti in una nota ufficiale.

Grande riduzione di spesa pubblica, più sicurezza

Il volo sperimentale per il trasporto di farmaci è stato effettuato oggi a Fiumicino, "un luogo simbolico della lotta al Covid, che ha fatto scuola in tutta Italia - ha detto Zingaretti durante la conferenza sull'accordo. - Ci rivediamo per un protocollo importante, tra Enac e Regione che apre una nuova stagione d'innovazione attraverso i droni per il trasporto farmaci. Comporterà una grande riduzione di spesa pubblica, aumentando in sicurezza la qualità dei servizi rispetto al trasporto in gomma e più efficienza. È come l'apertura di un nuovo cantiere d'innovazione accanto al digitale. Solo nel Lazio nel 2021 abbiamo avuto 316 trapianti di organi. Nel campo del biomedicale è un salto in avanti. Prendiamo un'innovazione e la mettiamo al servizio del diritto alla salute".

Il Protocollo ha una durata di 3 anni e prevede diverse fasi che includono lo studio dell'ambiente normativo aeronautico e urbanistico, operativo e tecnico, e l'analisi delle rotte utilizzabili e delle infrastrutture idonee per svolgere i servizi di mobilità aerea sul territorio del Lazio. Grazie alla collaborazione con Enac saranno individuate le soluzioni per consentire ai droni di consegnare farmaci, plasma, organi e dispositivi medici e campioni biomedicali in caso di necessità. Il sistema di Mobilità Aerea Avanzata, declinato in questo particolare genere di trasporto, permetterà di utilizzare in maniera integrata la dimensione aerea in alternativa alla mobilità terrestre, con diversi vantaggi che miglioreranno la condizione di vita dei pazienti e potranno risolvere situazioni di emergenza. Consentirà inoltre anche un basso impatto ambientale locale grazie alla riduzione dei consumi, del rumore e delle emissioni.
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi