Sanità

set132017

Trattenuta 1,4%, da Tar La Spezia ennesima conferma a calcolo senza Iva e sconti Ssn

Trattenuta 1,4%, da Tar La Spezia ennesima conferma a calcolo senza Iva e sconti Ssn
È un ulteriore punto a favore delle farmacie quello segnato dal Tribunale di La Spezia, che, con una sentenza di fine luglio (n. 526 del 31 luglio 2017), ha ribadito come nel calcolo della trattenuta dell'1,4% devono essere esclusi Iva e sconti Ssn. Nella vicenda, l'azienda sanitaria di La Spezia, nel computo dell'Extrasconto - introdotto dal cosiddetto Decreto Abruzzo (DL 39/2009) - si era attenuta a quanto indicato dalla Delibera di giunta che aveva recepito il provvedimento - ma revocata dalla stessa Regione ad aprile di quest'anno - secondo cui la trattenuta doveva essere applicata sul prezzo di fustello, iva compresa. Contro le modalità di calcolo, si era costituita Federfarma La Spezia e dal Tar è arrivata l'ennesima conferma della tesi sostenuta dal sindacato: «l'applicazione del cosiddetto extrasconto deve essere calcolato sul valore dei farmaci al netto dell'Iva e degli ulteriori sconti già praticati al Ssn».

Per altro, come ricorda una recente circolare diramata da Federfarma, «il Tribunale ha confermato tale tesi, ricordando che in tal senso esiste una copiosa giurisprudenza sia di merito che amministrativa e, disapplicando la sopra citata DGR, ha condannato ASL e Regione a rifondere alle farmacie le somme indebitamente trattenute (complessivamente € 86.624,28), più gli interessi legali (dall'agosto 2013), spese di lite (€ 11.500), oltre alle spese vive e generali, IVA e CPA. Anche tale ulteriore sentenza può rappresentare un valido deterrente nei confronti delle Amministrazioni Pubbliche che si oppongono a giuste richieste delle farmacie in relazione alle responsabilità contabili connesse».


Francesca Giani
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Schramm - La farmacia online
vai al download >>

SUL BANCO