Sanità

lug242013

Treviso capofila nel Mur: risparmi da uso corretto di farmaci

Concorso1

Solo il 18% dei pazienti asmatici assume la terapia in modo corretto e senza difficoltà e il 60% accusa sintomi, come il fiato corto, segno di un cattivo controllo della patologia. Sono questi i risultati del progetto Mur o Medicines use review, presentati lunedì nella sede di Federfama Treviso, raccolti dalle 20 farmacie della provincia che hanno aderito, per prime in Italia, alla sperimentazione condotta in uno studio nazionale pilota durato quattro mesi. «Siamo stati tra i primi, circa due anni fa» afferma Franco Gariboldi Muschietti presidente provinciale dei titolari «ad aver creduto al Mur come modo diverso di gestire la professione. La sperimentazione è stata pesante per le farmacie perché ogni intervista richiede 25-30 minuti, ma i risultati sono eclatanti». Secondo quanto riportato dai farmacisti coinvolti, l’87% dei pazienti una volta avvicinato al Mur, ne beneficia. Secondo Gariboldi Muschietti, quindi, «ci sono risparmi importanti per discutere la remunerazione, anziché pensare a tagli lineari. Abbiamo dimostrato con i numeri» aggiunge «che razionalizzando la spesa si può produrre risparmio. La sperimentazione con l’asma che ha una terapia di una certa complessità, ha evidenziato che spesso il paziente acquista il farmaco inalatorio e poi torna il giorno dopo con il flacone vuoto perché lo usa male e non si accorge di aver assunto la dose. Oppure assume altri farmaci di automedicazione che interagiscono con la terapia anti-asma. Oltre allo spreco dunque anche il rischio di ricoveri e di sovradosaggio con costi sociali non indifferenti. Ora lo step successivo è ampliare ad altre farmacie il progetto e poi confrontare i dati ed estendere la revisione ad altri farmaci come le statine che vengono assunte scorrettamento nel controllo della colesterolemia». Per Federfama Treviso questa è la strada giusta da seguire, «aperta in Gran Bretagna dal 2005 e che vede il servizio remunerato con 32 sterline a paziente per un massimo di 400 pazienti a farmacia» conclude il presidente.

Simona Zazzetta


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi