farmaci

apr192011

Tumori, cure personalizzate di routine entro 10 anni

La personalizzazione della cura nei pazienti oncologici, sulla base del sequenziamento di tutto il loro Dna, diventerà una pratica clinica nei prossimi 10 anni. Il metodo, già eseguito su molti pazienti a livello sperimentale e destinato a divenire routine, permette di trovare il farmaco più adatto per ciascun paziente e le prospettive di sviluppo sono state valutate da un lavoro su un caso clinico pubblicato sul Journal of the american medical association di Boris Pasche della University of Alabama al Birmingham comprehensive cancer center. Il ricercatore ha dimostrato che sequenziando il genoma di una paziente, con leucemia mieloide acuta, la cui prognosi era non positiva, si è riusciti a trovare una cura su misura e portarla alla remissione. «Attraverso la mappatura completa del suo genoma» spiega l’autore «è stato possibile scovare un gene indicativo del fatto che la donna avrebbe risposto bene a una terapia differente da quella solitamente raccomandata per il suo tumore». La presenza di alcuni può essere responsabile della mancata risposta ai trattamenti standard, ma la mappa completa del genoma può suggerire al medico la terapia su misura migliore per loro. «I costi per sequenziare il genoma umano» conclude Pasche «scenderanno sempre di più, attualmente sono pari a 30 mila dollari per 4 settimane di tempo, ma fra 5 anni ci vorranno 100 euro e 15 minuti».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO