Sanità

mar302018

Unifarco, dermocosmesi e nutraceutica in esclusiva per canale farmacia

Unifarco, dermocosmesi e nutraceutica in esclusiva per canale farmacia
Innovazione, ricerca, valorizzazione del territorio e stretta collaborazione con i farmacisti e le farmacie che costituiscono "gli occhi e le orecchie sul territorio". Questa la strategia adottata da Unifarco, che ha deciso di avvalersi della collaborazione di un massimo di 2.600 farmacie distribuite in tutta Italia, e presentata in un incontro con gli addetti ali lavori. Molta attenzione è data alla collaborazione con i farmacisti, con i quali esiste un confronto costante. Le farmacie "costituiscono gli occhi e le orecchie sul territorio", questo è il messaggio ribadito dall'azienda: insieme a loro vengono delineate le strategie aziendali per il futuro, ed è sulle loro necessità che vengono imbastite attività di formazione e ricerca. I farmacisti testano il successo di un prodotto o aiutano a ritararne alcune caratteristiche in relazione ai riscontri avuti dai cittadini.

Sono stati inoltre costituiti dei gruppi di lavoro composti da farmacisti selezionati, sia in Italia sia all'estero, con i quali condividere periodicamente i risultati e adattare efficacemente a livello locale le strategie aziendali. Inoltre, ai farmacisti vengono offerte una formazione e una preparazione tecnica e manageriale, così che possano essere sempre in grado di rispondere con efficacia alle richieste dei consumatori. Il modello è quello della 'formazione continua' - sia attraverso la formazione diretta sia grazie a MyLab, team interno dedicato a rispondere in tempo pressoché reale ai quesiti dei farmacisti da ogni parte d'Italia e d'Europa. L'azienda, fondata nel 1982 nel bellunese da farmacisti, è tuttora gestita dai quattro soci fondatori e conta oltre 320 soci farmacisti, 360 dipendenti in sede e 120 collaboratori sul territorio. Tre i marchi dell'azienda: Farmacisti Preparatori (dermocosmesi, igiene e nutraceutica firmati dal farmacista con il proprio marchio), Unifarco Biomedical (dispositivi medici e dermocosmesi) e Dolomia (make-up e cosmesi) che hanno contribuito per circa 69 milioni (+13%), 7 milioni (+65%) e 8 milioni (+33%) al fatturato del 2017 pari a 84 milioni (+17% rispetto al 2016). Nel corso dell'ultimo anno sono state registrate crescite in altri paesi europei: Germania (+23,7%), Austria (+18%), Spagna (+33%), Francia (+ 50%) e Svizzera (+29,3%). Nel 2017 sono stati venduti più di 17 milioni di pezzi di cui 14,5 milioni personalizzati, con etichetta della singola farmacia, sia in Italia sia all'estero.


Stefania Cifani
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO