Benessere

ott292012

Usa, al via la sperimentazione del kit anti-Hiv in farmacia

Rendere il test dell’Hiv sempre più accessibile, un vero e proprio controllo di routine, al pari del colesterolo o della pressione sanguigna. È questo il principale obiettivo di una sperimentazione, promossa dai Centers of desease control and prevention (Cdc) e dalla Food and drug administration (Fda), che sta coinvolgendo numerose farmacie statunitensi, scelte in particolare tra quelle ubicate in zone rurali o a elevato tasso di Hiv. Il progetto pilota, che ha inizialmente previsto la somministrazione gratuita e immediata del test all’interno delle farmacie coinvolte nel progetto, ha compiuto un nuovo importante passo avanti in termini di semplificazione e accessibilità. A partire da queste settimane, infatti, verrà sperimentata la possibilità di effettuare il test dell’Hiv direttamente a casa, attraverso un apposito kit venduto in farmacia, che garantisce il risultato in un tempo variabile tra i 20 e i 40 minuti. In generale, i farmacisti americani sono ampiamente concordi sull’efficacia di questa nuova modalità di controllo, che potrà incrementare in maniera considerevole la prevenzione di una malattia subdola e ancora molto diffusa (solo in America, 1,2 milioni di sieropositivi e 1 su 5 non sa di esserlo, moltiplicando quindi il rischio di contagio). Come affermano i rappresentanti dei farmacisti, però, il paziente non può essere «lasciato solo». Per essere davvero efficace e sicuro, infatti, è necessario che il test sia accompagnato da una consulenza specializzata e da un supporto costante e, naturalmente, che sia seguito dall’indicazione accurata del percorso terapeutico da affrontare.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO