farmaci

lug32013

Usa, ingestioni accidentali: in calo con indicazioni più chiare

bambino biberonL

L’avvertenza di non somministrare il farmaco ai bambini, ben in vista nell’etichetta dei medicinali, riduce drasticamente ingestioni erronee e accidentali. Nel 2005 negli Stati Uniti la Food and drug administration impose ai produttori di farmaci di inserire sulle confezioni destinate agli adulti tra le avvertenze, in maniera molto chiara ed evidente, il divieto di somministrazione a bambini d’età inferiore ai 4 anni. Un provvedimento che si è dimostrato molto efficace, come hanno scoperto alcuni ricercatori della George Washington university analizzando i registri dei centri antiveleni dal 2005 al 2010. I risultati della ricerca, pubblicati sul Journal of pediatrics evidenziano: un netto calo (33%) del numero di bambini al di sotto dei 12 anni che per errore hanno assunto farmaci per adulti; una riduzione del 44% dei casi in cui sono stati gli adulti a somministrare la medicina sbagliata ai bambini; un calo del 59% delle chiamate ai centri antiveleni per ingestione accidentale di farmaci nei piccoli sotto i 2 anni d’età.


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO