farmaci

mar192014

Usa, novità per emangioma infantile, infezioni fungine, epilessia

farmaci 2

L’Fda ha concesso l’autorizzazione alla commercializzazione a un medicinale per uso pediatrico a base di propranololo cloruro (Hemangeol di Pierre Fabre Dermatologie) per la terapia dell’emangioma infantile proliferativo che necessiti di terapia sistemica. Il medicinale è formulato in soluzione orale appositamente sviluppata per un uso sicuro ed efficace nei bambini. Negli studi il farmaco è stato somministrato a bambini d’età compresa tra le 5 settimane e i 5 mesi per una durata di 6 mesi; al momento il suo impiego è controindicato nei neonati prematuri con età corretta inferiore a 5 settimane, nei neonati che pesino meno di 2kg; nei piccoli con asma o pregressi di broncospasmo e in altre situazioni cliniche molto particolari. Ampliamento delle indicazioni d’uso per l’anticoagulante apixaban (Eliquis di Pfizer e Bristol-Myers Squibb) che ora includono la profilassi della trombosi venosa profonda dopo interventi di chirurgia ortopedica di sostituzione del ginocchio o dell’anca. Nuova approvazione, sempre da parte dell’agenzia regolatoria statunitense di posaconazolo (Noxafil di Merck) per iniezione endovena. Il medicinale, per la profilassi delle infezioni invasive da Aspergillus e Candida in pazienti gravemente immunocompromessi, è già in commercio sotto forma di compresse a rilascio ritardato e sospensione orale, indicate nei ragazzi a partire dai 13 anni d’età e negli adulti, mentre la nuova formulazione è indicata solamente per gli adulti. Infine nuova approvazione per le capsule a rilascio prolungato di topiramato (Qudexy XR di Upsher-Smith) farmaco antiepilettico ad ampio spettro ora disponibile per la monosomministrazione orale giornaliera. Il medicinale è indicato come terapia di prima scelta nei bambini dai 10 anni in poi e negli adulti con crisi parziali o crisi tonico-cloniche generalizzate primarie. È anche autorizzato come terapia aggiuntiva nei bambini a partire dai 2 anni di età, negli adolescenti e negli adulti con crisi di origine parziale, crisi tonico-cloniche generalizzate primarie e per il trattamento di crisi associate alla sindrome di Lennox-Gastaut. L’assunzione del medicinale deve essere assolutamente evitata nelle donne in gravidanza. (E.L.)


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Giua - Inquadramento clinico e gestione dei disturbi minori in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO