farmaci

nov102011

Usa, troppi antibiotici inutili prescritti ai bambini

I pediatri statunitensi arrivano a prescrivere più di 10 milioni di volte l’anno antibiotici non necessari per patologie come l’influenza e l’asma

I pediatri statunitensi arrivano a prescrivere più di 10 milioni di volte l’anno antibiotici non necessari per patologie come l’influenza e l’asma. Lo ha verificato uno studio, pubblicato dalla rivista Pediatrics, che ha preso in considerazione un campione rappresentativo di quasi 65 mila visite ambulatoriali di bambini sotto i 18 anni dal 2006 fino al 2008. in totale, i medici hanno prescritto questi farmaci una volta ogni cinque visite e nelle maggior parte dei casi per casi di malattie respiratorie, comprese le infezioni dei seni nasali e la polmonite. Secondo i ricercatori, quasi un quarto di tutte le prescrizioni di antibiotici sono state fatte in casi di condizioni respiratorie che probabilmente o sicuramente non richiedevano antibiotici. Inoltre, in più della metà dei casi si trattava di farmaci ad ampio spettro, i macrolidi tra i più comuni. «Questo nel tempo può predisporre il bambino a contrarre infezioni antibiotico-resistenti» sostiene Adam Hersh della University of Utah di Salt Lake City, autore dello studio. «Inoltre è noto da tempo che con le infezioni delle alte vie respiratorie non c’è alcun beneficio con l’uso di antibiotici» aggiunge Betsy Foxman, epidemiologa coinvolta nella ricerca.(S.Z.)


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO