Sanità

ott252017

Vaccinazione antinfluenzale, da Oms impegno a promuoverla negli anziani

Vaccinazione antinfluenzale, da Oms impegno a promuoverla negli anziani

Una nuova stagione influenzale è alle porte, e l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) coglie l'occasione per ricordare che, nonostante in generale l'influenza sia una malattia lieve e non oberata da complicanze, in alcune categorie (anziani, donne in gravidanza, bambini piccoli e persone con malattie croniche) essa può causare patologie gravi, ricoveri in ospedale e in alcuni casi persino la morte. L'Oms sostiene in particolare quest'anno le campagne vaccinali in corso in più di 10 paesi della regione europea. In questa regione, infatti, la percentuale di vaccinazione nelle persone anziane rimane bassa, nonostante queste rappresentino la popolazione con il rischio più elevato di complicanze, ricoveri e morti di qualsiasi altra fascia di età, e rappresentino oltre il 90% di tutte le morti associate all'influenza. Inoltre, è noto che i pazienti anziani richiedono molto tempo per recuperare dopo la malattia.

Per questi motivi, l'Oms raccomanda di arrivare a una soglia di vaccinazione di almeno il 75% delle persone anziane ogni anno prima dell'inizio della stagione epidemica. La maggior parte dei paesi europei ha adottato questa raccomandazione e mira a raggiungere l'obiettivo di questo livello di copertura vaccinale; tuttavia, nella metà dei paesi della regione, meno di una su tre persone anziane è effettivamente vaccinata. Esistono interventi efficaci per aumentare il tasso di vaccinazione tra le persone anziane; questi includono l'invio di promemoria postali personalizzati, telefonate e visite a domicilio. La cosa fondamentale è però l'individuazione di eventuali barriere alla vaccinazione esistenti a diversi livelli della sanità: a livello individuale, cioè a livello dei destinatari del vaccino, a livello del prestatore di servizi sanitari, ovvero degli operatori sanitari che offrono la vaccinazione, a livello di politica, dove gli interventi dovrebbero essere sviluppati e personalizzati per affrontare gli ostacoli alla diffusione del vaccino. A volte una combinazione di approcci tradizionali e più innovativi può contribuire ad aumentare il numero di persone vaccinate contro l'influenza, come dimostrato da una originale campagna condotta nella contea svedese di Jönköping.

Who Europe
http://www.euro.who.int/en/home


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO