Sanità

feb102021

Vaccini anti-Covid in farmacia. Intesa siglata in Campania. I farmacisti: pronti a fare la nostra parte

Vaccini anti-Covid in farmacia. Intesa siglata in Campania. I farmacisti: pronti a fare la nostra parte

Siglata in Campania l'intesa per la distribuzione dei vaccini anti-Covid: prevista anche la somministrazione in farmacia sotto la supervisione di medici e personale Asl

È stata siglata in Campania l'intesa con la Regione per la distribuzione dei vaccini anti-Covid nelle farmacie, il piano prevede anche che la somministrazione si possa eseguire nelle farmacie sotto la supervisione di medici e l'assistenza di infermieri e personale della Asl, secondo quanto previsto dalla legge di Bilancio. Vanno individuate le modalità operative e definiti i protocolli dell'intesa. Il progetto di Federfarma Campania e Ordine dei farmacisti è stato consegnato per le vie brevi, si apprende dalla stampa locale, e condiviso con l'unità di crisi regionale.

Attese le modalità operative e da definire i protocolli

Le farmacie e i farmacisti campani si dicono pronti alla sfida, sulla scorta di quanto indicato dalla Legge di Bilancio del 30 dicembre 2020 n. 178) che consente - in via sperimentale per il 2021 e sotto la supervisione di medici e l'assistenza di infermieri e personale formato anche delle Asl e a fronte di specifici accordi sindacali con le farmacie e gli Ordini professionali - di somministrare appunto le vaccinazioni in farmacia e della recente precisazione dell'Istituto superiore di sanità che ha informato la Federazione degli Ordini dei farmacisti italiani che tra i programmi formativi erogati dall'Istituto già dal 23 dicembre la professione del farmacista è inserita tra quelle abitate per l'addestramento alla inoculazione in sicurezza.
«La vaccinazione anti-Covid in farmacia - sottolinea Vincenzo Santagada, presidente dell'Ordine della categoria a Napoli intervistato da Il Mattino - si potrà fare quando arriveranno le fiale di vaccino rispondenti a una catena del freddo meno drastica di quella necessaria per stoccare e conservare Moderna e Pfizer. Siamo preparati, attrezzati e legittimati dalle norme e non ci tireremo indietro a questa funzione anche sociale». «Siamo pronti a recitare un ruolo da protagonisti in questa partita», aggiunge Nicola Stabile delegato alle attività istituzionali dal presidente reggente di Federfarma Campania Mario Flovilla - il progetto operativo sarà tradotto a stretto giro in una vera e propria intesa». Come in altre Regioni, anche in Campania non ancora note le modalità operative e vanno definiti i protocolli. Inoltre, si apprende dal quotidiano locale, non sono stati definiti i costi che ricadranno "su risorse messe nel piatto a livello nazionale come è stato per i tamponi rapidi affidati alla rete dei medici di famiglia senza costi aggiuntivi per gli utenti".
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO