farmaci

ott102014

Vaccini antinfluenzali, pubblicata la Determina Aifa per la stagione 2014-2015

Vaccini antinfluenzali, pubblicata Determina Aifa per stagione 2014-2015
Puntuale, all'inizio della stagione in cui si comincia a parlare di influenze, è stata pubblicata ieri in Gazzetta Ufficiale la Determina Aifa che autorizza i vaccini influenzali per la stagione 2014-2015.
I vaccini influenzali trivalenti sono costituiti, per la stagione 2014-2015, da antigeni virali preparati dai seguenti ceppi:
- antigene analogo al ceppo A/California/7/2009 (H1N1) pdm09;
- antigene analogo al ceppo A/Texas/50/2012 (H3N2);
- antigene analogo al ceppo B/Massachusetts/2/2012.
A questi si aggiunge, per la formulazione dei vaccini tetravalenti:
- B/Brisbane/60/2008-like (lineaggio B/Victoria/2/87)
Nel darne notizia, il ministero della Salute sottolinea che, in accordo alla Circolare emessa dal ministero stesso e pubblicata il 10 settembre 2014 "Prevenzione e controllo dell'influenza: raccomandazioni per la stagione 2014-2015", «il periodo destinato alla conduzione delle campagne di vaccinazione antinfluenzale è, per la nostra situazione climatica e per l'andamento temporale mostrato dalle epidemie influenzali in Italia, quello autunnale, a partire dalla metà di ottobre fino a fine dicembre».
Poiché la protezione indotta dal vaccino comincia circa dopo due settimane dalla vaccinazione e perdura per un periodo di sei-otto mesi per poi decrescere e siccome i ceppi virali in circolazione possono mutare, il ministero precisa che «è necessario sottoporsi a vaccinazione antinfluenzale all'inizio di ogni nuova stagione influenzale anche quando la composizione dei vaccini rimane invariata rispetto alla precedente stagione».
La comunicazione ricorda ai cittadini che, oltre alle misure di protezione e cura basate su vaccinazioni ed eventuale uso di antivirali, un ruolo importante nel limitare la diffusione dell'influenza è determinato da una buona igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie.
Rivolgendosi infine agli operatori sanitari, il ministero si richiama alla legislazione sulla Farmacovigilanza e ribadisce la necessità di segnalare qualsiasi sospetta reazione avversa osservata compilando l'apposita scheda.

Renato Torlaschi

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO