farmaci

gen242018

Vaccini, Cochrane: promemoria personali più efficaci di campagne di massa

Vaccini, Cochrane: promemoria personali più efficaci di campagne di massa
Una revisione Cochrane aggiornata, pubblicata sulla Cochrane Library, suggerisce che ricordare alle singole persone quando devono vaccinarsi o quando sono in ritardo con la tabella vaccinale aumenta il numero di soggetti che effettuano la vaccinazione. «Anche un piccolo effetto dei promemoria e dei richiami diretti ai pazienti, se dimensionati rispetto a un'intera popolazione, potrebbe avere un grande valore in termini di effetto benefico sulla salute pubblica», commenta Julie Jacobson Vann, della University of North Carolina, Chapel Hill School of Nursing, che ha partecipato al gruppo di lavoro. I ricercatori Cochrane hanno aggiornato una revisione sistematica che riassume i risultati di 75 studi in 10 paesi, tra cui 55 studi che hanno coinvolto 138.625 bambini, adolescenti e adulti. Tra gli studi considerati, 29 riguardavano l'uso dei promemoria per le immunizzazioni di routine in neonati e bambini come morbillo-parotite-rosolia e poliomielite, 24 per la vaccinazione antinfluenzale negli adulti, 12 per le vaccinazioni negli adolescenti, 8 per le vaccinazioni di routine in adulti come il tetano o l'epatite B, e cinque per la vaccinazione antinfluenzale nei bambini. Gli studi hanno esaminato promemoria e richiami inviati tramite cartolina, telefonata, telefonata computerizzata, messaggio di testo o una combinazione di tutti queste modalità e li hanno confrontati con attività senza promemoria, che utilizzavano i mezzi di comunicazione di massa per la promozione di vaccinazioni, o semplici campagne di consapevolezza sui vaccini proposte negli ambulatori di medicina generale.

I risultati hanno mostrato che i sistemi di promemoria e richiamo aumentano il numero di bambini e adulti che ricevono qualsiasi tipo di immunizzazione. In base ai risultati combinati degli studi su adulti e bambini, infatti, circa l'8% in più di persone ha ricevuto una vaccinazione in seguito a promemoria rispetto a nessun promemoria, e risultati simili sono stati osservati per bambini e adulti quando sono stati analizzati separatamente. I ricercatori hanno notato una certa variazione nei risultati e la differenza nell'effetto del singolo tipo di promemoria potrebbe variare quando lo stesso viene utilizzato in ambientazioni diverse. Ci sono prove di alta qualità che cartoline, messaggi di testo e telefonate computerizzate sono tutti metodi efficaci per la consegna di promemoria, ma devono essere adattati a ciascuna impostazione del servizio sanitario e ai gruppi di persone a cui sono destinati per massimizzarne la validità e l'efficacia, concludono gli autori.

Cochrane Database of Systematic Reviews2018. Doi: 10.1002/14651858.CD003941.pub3
http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/14651858.CD003941.pub3/abstract


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO