farmaci

giu282022

Vaccini Covid: forte risposta immunitaria con booster aggiornati per Omicron

Vaccini Covid: forte risposta immunitaria con booster aggiornati per Omicron

Le dosi booster aggiornate del vaccino contro la variante Omicron del Sars-Covd2 generano una risposta immunitaria più elevata rispetto alle vecchie versioni

Pfizer e BioNTech hanno dichiarato che la loro dose di richiamo della versione aggiornata del vaccino contro Covid-19, modificata specificamente per combattere la variante del coronavirus Omicron, ha generato una risposta immunitaria più elevata rispetto alle vecchie versioni. I consulenti della Food and Drug Administration degli Stati Uniti si incontreranno nei prossimi giorni per discutere se aggiornare i vaccini contro COVID-19 per il prossimo autunno, ed è probabile che le nuove versioni diventino disponibili per combattere le nuove varianti.


Aggiornamento del vaccino Comirnaty

Pfizer e BioNTech hanno affermato che le dosi di 30 e 60 microgrammi mirate alla sottovariante BA.1 di Omicron, diffusa nello scorso inverno, hanno generato un aumento della risposta immunitaria rispettivamente di 13,5 e 19,6 volte. Invece, un'altra versione contenente sia il vaccino originale che quello riconfigurato ha ottenuto un aumento della risposta di 9.1 e 10.9. I risultati provengono da uno studio su 1.234 persone di età pari o superiore a 56 anni. Tutti gli shots, affermano le aziende, sono stati ben tollerati dai partecipanti. Pfizer e BioNTech hanno inoltre affermato che i primi studi di laboratorio hanno dimostrato che i vaccini aggiornati hanno avuto una buona performance anche contro le nuove sottovarianti Omicron BA.4 e BA.5, sebbene in misura minore rispetto a BA.1 (circa 3 volte in meno). Le aziende hanno dichiarato di continuare costantemente a raccogliere e analizzare i dati sulle prestazioni dei booster rispetto alle nuove varianti.


Aggiornamento del vaccino Spikevax

Anche Moderna Inc. ha realizzato un vaccino aggiornato e mirato alla sottovariante BA.1 Omicron. La società ha affermato che il suo vaccino aggiornato ha funzionato bene anche contro le più recenti sottovarianti e che è in procinto di chiedere l'approvazione alle autorità di regolamentazione. Secondo l'azienda, nonostante una più debole risposta contro le nuove varianti BA.4 e BA.5, i dati suggeriscono che i nuovi shots potrebbero produrre "una protezione duratura contro l'intera famiglia delle varianti di Omicron". Paul Burton, Chief Medical Officer di Moderna, ha dichiarato che "si tratta di una risposta anticorpale forte e potente e probabilmente di lunga durata. Il potenziamento del vaccino, somministrato sia come booster che per la vaccinazione primaria (con il vaccino aggiornato), potrebbe davvero essere un punto di svolta nella lotta contro il virus SARS-cov-2". Moderna ha prodotto l'aggiornamento vaccinale a proprie spese prima di qualsiasi approvazione normativa e l'AD Stéphane Bancel ha affermato che la società potrebbe iniziare a rendere disponibile il vaccino già ad agosto. La società prevede di presentare domanda alle autorità di regolamentazione nelle prossime settimane per chiedere l'approvazione degli shots - denominati mRNA-1273.214 - per la stagione autunnale. Le nuove sottovarianti di Omicron negli Stati Uniti sono ad oggi circa oltre un terzo dei casi e tendono ad aumentare col passare delle settimane.

Cristoforo Zervos
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO


chiudi