Sanità

gen102018

Vaccini, Salvini: cancelleremo obbligo. Lorenzin: non si gioca con la salute

Vaccini, Salvini: cancelleremo obbligo. Lorenzin: non si gioca con la salute
"Cancelleremo norme Lorenzin. Vaccini sì obbligo no. E via la tassa assurda sulle sigarette elettroniche". Così il leader della Lega Matteo Salvini con un tweet in mattinata ha acceso la bagarre elettorale sul tema dell'obbligo vaccinale. Una provocazione che non poteva passare sotto silenzio e, infatti, è arrivata la pronta replica del ministro uscente Beatrice Lorenzin, che guida la lista Civica Popolare (alleata del Pd) che in una nota sottolinea «la Lega sui vaccini mostra di essere peggio che populista. Ma di perseverare nell'estremismo dell'incompetenza. La posizione di Salvini e di altri massimi esponenti della Lega che oggi dichiarano come primo provvedimento di voler abolire l'obbligatorietà vaccinale è uguale a quella del Movimento 5 Stelle. La Lega - continua Lorenzin - gioca per qualche voto in più, sulla salute degli italiani, sulla salute dei nostri figli, rischiando di continuare a perorare una causa no vax che mette seriamente a rischio le campagne di informazione scientifiche e sanitarie. L'Italia va vaccinata dagli incompetenti». E a sostegno di Lorenzin arriva il responsabile sanità del Pd Federico Gelli che parla di «estremismo populista e pericoloso».

«Ancora una volta il Carroccio strizza l'occhio a quell'esigua e pericolosa frangia No vax e cerca consensi su un tema così delicato speculando sulla salute dell'intera comunità, e in particolare su quella delle persone più fragili» aggiunge Gelli. E al coro di condanna si unisce Laura Bianconi, presidente dei senatori di Alternativa popolare-Centristi per l'Europa-Ncd che sottolinea come «con l'irresponsabile uscita di Salvini e della Lega sull'abolizione dell'obbligo dei vaccini prende sempre più corpo il programma elettorale della coalizione di destra-centro». «Mentre tutte le organizzazioni sanitarie mondiali ed europee lodano il lavoro svolto dal ministro Lorenzin» continua Bianconi «con l'introduzione dell'obbligatorietà dei vaccini, gli esponenti leghisti vogliono far tornare l'Italia indietro di secoli e mettere in pericolo la salute degli italiani.


Marco Malagutti
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>

SUL BANCO