farmaci

ago302017

Vaccino antinfluenzale, le raccomandazioni dai Cdc per la stagione 2017-18

Vaccino antinfluenzale, le raccomandazioni dai Cdc per la stagione 2017-18
I Centers for disease control and prevention (Cdc) statunitensi hanno pubblicato su Mmwr le raccomandazioni sulla vaccinazione contro l'influenza per la stagione 2017-18, primo autore Lisa Grohskopf della Divisione influenza dei Cdc di Atlanta in Georgia. «Sebbene priva di sequele nella maggior parte dei casi, l'influenza può causare gravi malattie e anche la morte specie tra anziani, bambini piccoli, donne in gravidanza e malati cronici» scrivono gli autori, ricordando che, salvo specifiche controindicazioni, i Cdc e il Comitato consultivo per la pratica dell'immunizzazione (Acip) raccomandano fin dal 2010 la vaccinazione annuale contro l'influenza in tutte le persone di età uguale o superiore a 6 mesi. Aggiunge l'infettivologa: «Lo scopo principale di questo documento è aggiornare le raccomandazioni Acip del 2016-17 per quanto riguarda l'uso dei vaccini antinfluenzali stagionali per la stagione 2017-18».

E tra i punti salienti gli esperti dei Cdc rilevano che negli Stati Uniti i vaccini inattivati e quelli ricombinanti saranno disponibili in entrambe le formulazioni: trivalente e quadrivalente. Inoltre, gli autori sottolineano che i prodotti Afluria Quadrivalent e Flublok Quadrivalent sono stati approvati, e che FluLaval Quadrivalent, in precedenza limitato ai bambini di 3 anni e oltre, potrà essere somministrato a partire dai 6 mesi di età. «I vaccini trivalenti conterranno i virus A/Michigan/45/2015 (H1N1) pdm09, A/Hong Kong/4801/2014 (H3N2) e un virus simile a B/Brisbane/60/2008. Nelle formulazioni quadrivalenti invece, ai tre virus verrà aggiunto un ceppo simile a B/Phuket/3073/2013» precisano gli autori, sottolineando che alle donne in gravidanza potrà essere somministrata qualsiasi preparazione anti-influenzale approvata dalla Fda. I Cdc consigliano inoltre di immunizzarsi prima dell'inizio dei sintomi, e di iniziare la campagna vaccinale prima della fine di ottobre continuandola per tutta la stagione. Per gli anziani dai 65 anni in poi, infine, Grohskopf e colleghi assicurano che il vaccino standard o ad alto dosaggio è un'opzione accettabile, sconsigliando invece l'uso del vaccino antinfluenzale vivo attenuato (FluMist) per tutte le età, data la sua scarsa efficacia nei confronti dei virus (H1N1) pdm09 durante le stagioni 2013-14 e 2015-16.

Mmwr Recomm Rep. 2017. doi: 10.15585/mmwr.rr6602a1
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28841201
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Garattini S., Bertelè V. Farmaci sicuri
vai al download >>

SUL BANCO