Sanità

set42015

Vaccino antinfluenzale: riduce ricoveri e mortalità, conferma da studio Usa

Vaccino antinfluenzale: riduce ricoveri e mortalità, conferma da studio Usa
«Sappiamo bene che la vaccinazione è molto efficace nel ridurre la mortalità e se il vaccino non è quello giusto è come se non venisse fatto: ora abbiamo una prova ulteriore dell'importanza della vaccinazione nell'anziano». Marco Trabucchi, ordinario di Neuropsicofarmacologia all'Università "Tor Vergata" di Roma, si riferisce a un recente studio pubblicato sul Journal of the American Geriatrics Society che ha valutato gli effetti della vaccinazione antinfluenzale in una popolazione dalle percentuali di copertura vaccinale elevate e costanti: i residenti nelle case di riposo per anziani del New Hampshire. Prendendo spunto dalle variazioni stagionali che si sono verificate tra il 2000 e il 2009, i ricercatori americani hanno messo a confronto gli anni in cui la composizione dei vaccini corrispondeva bene ai ceppi virali effettivamente in circolazione con altri anni in cui la formulazione, decisa qualche mese prima dell'effettivo diffondersi dell'influenza, risultava meno indovinata. Ne sono emerse differenze notevoli in termini di ospedalizzazioni e di decessi. Ma gli autori dello studio ritengono che la consapevolezza dell'importanza della vaccinazione antinfluenzale sia generalmente sottostimata. Tuttavia, almeno in Italia, Trabucchi ravvisa un progressivo miglioramento della situazione: «le percentuali degli anziani vaccinati sono migliorate negli anni; c'è stato un grande impegno dei medici di famiglia e delle aziende sanitarie per aumentare la fascia dei vaccinati che ci ha portato ad avvicinarci ai Paesi con le coperture vaccinali più elevate. Certo, ogni tanto circolano messaggi strani di qualcuno che gioca con le corrette informazioni». Il professore ribadisce dunque l'importanza della comunicazione: «non bisogna mai abbassare la guardia ed è fondamentale insistere con i medici di famiglia, con le associazioni che si occupano di anziani e con la popolazione generale perché tutti abbiano piena chiarezza del fatto che la vaccinazione antinfluenzale può ridurre di molto la morbilità e la mortalità».

Renato Torlaschi

discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO