Sanità

dic192012

Vaccino antinfluenzale, trimestre di vendite sotto del 30%

Sono state ancora al ribasso, anche se un po’ meno rispetto a ottobre, le vendite di vaccini antinfluenzali in farmacia nel mese di novembre. Lo segnala la Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi) in una sintesi dell’aggiornamento dei dati dell’Osservatorio sulla spesa farmaceutica privata organizzato dalla Fofi e da New Line. «In novembre l’acquisto dei vaccini antinfluenzali in farmacia è significativamente inferiore ai valori registrati nello stesso mese del 2011: il 22% in meno, in rialzo rispetto al -56% di ottobre» spiega Andrea Mandelli, presidente Fofi «Considerando, però, il dato del trimestre settembre-novembre, la tendenza resta molto negativa, visto che in pratica l’acquisto del vaccino si è ridotto di circa un terzo (-31%)». Mancano, però, i dati dei presidi pubblici dove è possibile vaccinarsi, sottolinea Mandelli : «Il dato andrebbe confrontato con quello delle immunizzazioni effettuate nei presidi pubblici, ma è certo che, sia il clamore fatto a proposito dei lotti ritirati di vaccini, sia la crisi economica stanno influendo sulla riuscita della campagna vaccinale di quest’anno». E conclude: «Eppure i cittadini dovrebbero considerare che l’immunizzazione è in pratica un investimento in salute, per sé ma anche per le persone con cui si è a contatto quotidianamente».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO