farmaci

set242021

Vaccino Moderna: l'efficacia a sei mesi è ancora elevata. Lo studio

Vaccino Moderna: l'efficacia a sei mesi è ancora elevata. Lo studio

Secondo uno studio pubblicato su Science l'immunità contro Covid-19 nelle persone vaccinate Moderna dura almeno sei mesi e non c'è la necessità di un booster

Secondo uno studio pubblicato su Science, e diretto da Jose Mateus, del La Jolla Institute for Immunology, negli Stati Uniti, l'immunità contro Covid-19 nelle persone vaccinate con il vaccino Moderna dura almeno sei mesi e non vi è alcun indicatore che le persone vaccinate abbiano bisogno di un booster. «Abbiamo valutato il vaccino Moderna Covid-19 (mRNA-1273), e abbiamo visto che il suo uso ha portato a forti risposte di cellule T CD4+ (helper), cellule T CD8+ (killer) e anticorpi, per almeno sei mesi dopo che i partecipanti alla sperimentazione clinica sono stati completamente vaccinati, e riteniamo probabile che la risposta immunitaria possa durare molto di più» spiega Mateus.

Forte risposta simile a risposta immunitaria naturale da infezione

Gli esperti hanno confrontato i pazienti guariti da Covid-19 con i partecipanti a uno studio che hanno ricevuto una dose di 25 microgrammi del vaccino Moderna durante gli studi clinici di fase 1 per valutare se un quarto della dose standard (normalmente di 100 microgrammi) fosse in grado di indurre una risposta immunitaria. Sebbene i ricercatori non abbiano studiato se questa dose fosse efficace quanto quella standard, la nuova ricerca mostra che la risposta delle cellule T e degli anticorpi è comunque forte anche a dose ridotta. Gli autori hanno infatti osservato che il vaccino Moderna stimola una risposta immunitaria adattativa alla proteina spike Sars-CoV-2 quasi identica alla risposta del sistema immunitario a un'infezione naturale da Sars-CoV-2. Il nuovo studio mostra anche il potere delle cellule T "cross-reattive", derivate dalle infezioni dai coronavirus del raffreddore, tanto che chi aveva cellule T cross-reattive mostrava cellule T CD4+ e risposte anticorpali significativamente più forti. Il team ha anche colmato un'importante lacuna nella ricerca sui vaccini Covid-19. Fino ad ora, infatti, molti studi avevano mostrato una risposta efficace delle cellule T CD4+ al vaccino Moderna, ma mancavano dati sulle cellule T CD8+. Questo lavoro mostra chiaramente una forte risposta delle cellule T CD8+ al vaccino Moderna a basso dosaggio, simile alla risposta che si ha dopo che un paziente combatte un'infezione naturale da Sars-CoV-2.

Science 2021. Doi: 10.1126/science.abj9853
http://doi.org/10.1126/science.abj9853  
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Nicoloso B. R. - Le responsabilità del farmacista nel sistema farmacia
vai al download >>

SUL BANCO