Sanità

mar22016

Vendita diretta a farmacie, Federfarma Servizi: va scoraggiata e non conviene

Vendita diretta a farmacie, Federfarma Servizi: va scoraggiata e non conviene
La vendita diretta di medicinali da azienda a farmacia dev'essere scoraggiata. L'industria a volte in questo modo pensa di essere più efficace sul territorio, ma non è così, al contrario così aumenta i rischi finanziari. Ad affermarlo è Antonello Mirone, presidente di Federfarma Servizi commentando a Farmacista33 la recente polemica insorta in Francia che vede come protagonisti i sindacati dei gruppi d'acquisto e delle catene virtuali dei titolari francesi. In sostanza, viene lamentata la malpratice di alcune aziende che vendono grossi stock di medicinali direttamente in farmacia invece di passare attraverso i distributori intermedi. Da qui il pubblico appello della distribuzione intermedia che invita l'industria farmaceutica e le farmacie a «privilegiare la filiera tradizionale che resta sempre quella più garantita e premiante per tutti gli attori».

Una pratica, quella lamentata in Francia e ricalcata anche in Italia, che neanche la crisi è riuscita a smorzare del tutto: «Una cosa piuttosto illogica» afferma Mirone «all'industria non conviene accollarsi questo tipo di rischio finanziario, un rischio che di questi tempi non è così banale vista l'insolvenza e lo stato di difficoltà economica di alcune farmacie. Noi, invece, abbiamo un rapporto diretto con le farmacie e sappiamo perfettamente come, dove e a chi allocare i prodotti». Rispetto al passato, «grazie agli strumenti informatici riusciamo direttamente a verificare i dati e certe operazioni sul territorio, informazioni che sicuramente possono dare risposte esaustive all'azienda che voglia misurare le azioni messe in campo», spiega Mirone. Dal punto di vista del farmacista, conclude, «aziende come Federfarma Servizi, in quanto cooperative di titolari di farmacie, riescono a essere molto incisive nel rapporto con i nostri soci e ciò ci permette tranquillamente di trasferire le opportunità che l'azienda vuole mettere a disposizione della farmacia».

Attilia Burke
discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Boiron Roux - Pediatria
vai al download >>

SUL BANCO