farmaci

set302013

Vescica iperattiva: nuovo farmaco in fascia C

anziani_lettura

Dopo l’autorizzazione centralizzata da parte dell’Ema dei mesi scorsi, sarà presto disponibile anche in Italia un nuovo farmaco a base di mirabegron per il trattamento della sindrome da vescica iperattiva. Diversamente dai farmaci antimuscarinici già in commercio, questo principio attivo è un agonista dei recettori beta-3 adrenergici del muscolo della vescica, induce il rilassamento vescicale durante la fase di riempimento, migliorando la capacità della vescica senza impedire lo svuotamento dell’organo e prolungando l’intervallo di tempo tra le minzioni. «Rappresenta la prima vera novità da 30 anni a questa parte per il trattamento di questa patologia, che in Italia interessa tre milioni di persone e ha grande rilevanza sanitaria e sociale», dice l'urologo Andrea Turbato docente all'università La Sapienza di Roma, che spiega come sia «devastante il suo impatto sulla vita emotiva e relazionale dei pazienti». Fino ad oggi le soluzioni disponibili erano: un supporto ai sintomi, vale a dire il pannolone, che dà sicurezza al paziente ma non elimina il problema, oppure l’impiego di farmaci antimuscarinici, che inibiscono le contrazioni involontarie dell'organo. «Ma a questi farmaci, peraltro efficaci» continua Turbato «è associato un alto tasso di abbandono della terapia per via di effetti collaterali quali secchezza delle fauci, stipsi e altro», invece la tollerabilità di mirabegron è risultata sovrapponibile al placebo. Unico neo la non rimborsabilità: un mese di terapia cosa 70 euro «più o meno» commenta la farmacologa Flavia Franconi dell'università di Sassari «quanto un mese di pannoloni. Con la differenza che il costo dei pannoloni viene rimborsato».


discuti sul forum

ANNUNCI SPONSORIZZATI


Download Center

Principi e Pratica Clinica
Sacchetti E., Clerici M. La depressione nell'anziano
vai al download >>
separa
Principi e Pratica Clinica
Raccomandazioni sulla gestione della rinite allergica in farmacia
vai al download >>

SUL BANCO