Login con

Salute benessere

17 Ottobre 2023

Microplastiche: in farmacia il vademecum per ridurre l’assorbimento

Per difenderci dalla plastica che assorbiamo, i Medici per l’Ambiente con altre associazioni hanno condiviso un vademecum per operatori sanitari e pazienti. Ecco i dettagli

di Redazione Farmacista33


Microplastiche: in farmacia il vademecum per ridurre l’assorbimento

Diffondere l’informazione tra medici, farmacisti e pazienti, per ridurre l’esposizione alle sostanze tossiche rilasciate dalla plastica e a conoscerne i relativi rischi, particolarmente alti nell’esposizione in utero e in età pediatrica, aiutando l’ambiente a liberarsi da rifiuti pericolosi per tutti gli ecosistemi. Questi sono gli obiettivi della “Campagna nazionale per la prevenzione dei rischi per la salute da esposizione alla plastica” condotta dall’Associazione Medici per l’Ambiente Isde Italia e dalla Rete Italiana Medici Sentinella, in collaborazione con la Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (Fimmg), l’Associazione Medici Endocrinologi (Ame), l’Associazione Culturale Pediatri (Acp), la  Federazione Italiana medici pediatri (Fimp), la Società Italiana di Pediatria (Sip), Choosing Wisely Italy e la Facoltà di Scienze dell’Alimentazione Università di Pollenzo (Cn).  

Microplastiche e i danni alla salute
Il contatto con le sostanze tossiche rilasciate dalla plastica può determinare un danno per la salute, più grave se trasportato dalle microplastiche, che penetrano nell’organismo, soprattutto con gli alimenti che consumiamo, oppure con l’acqua e le bevande in bottiglia di plastica, per contatto con tessuti sintetici, creme e cosmetici che le contengono, detergenti, ma anche semplicemente per contatto con giocattoli in plastica. Le numerose sostanze chimiche contenute nelle microplastiche possono causare:
 •Interferenza endocrina, con effetti negativi sulla fertilità maschile e femminile;
 •Effetti sul neurosviluppo;
 •Aumentato rischio di alcuni tipi di cancro;
 •Criptorchidismo, una anomalia del tratto uro-genitale maschile (NdR);
 •Effetto “obesogeno” favorente la resistenza all’insulina e l’insorgenza di diabete di tipo 2;
 •Effetti infiammatori con alterazione della microflora intestinale e possibile interferenza sull’assorbimento di nutrienti.  

Ecco alcuni suggerimenti pratici da mettere subito in pratica

 Ci sono alcuni consigli, fa sapere la nota, che possono essere messi in pratica da subito:
Scegliere oggetti non in materiale plastico e abolire completamente quelli usa e getta, verificare che i prodotti che si acquistano (vestiti, tessuti, cosmetici etc.) non contengano plastica. Ricordarsi che le microplastiche si assorbono anche attraverso la pelle;
Eliminare l'acqua in bottiglie di plastica e bere quella del rubinetto. In 1 litro di acqua in bottiglia si trovano circa 5 milioni di microplastiche; •Cercare negozi che vendono prodotti alimentari e per l'igiene sfusi e scegliere confezionamenti green e riutilizzabili (carta, cartone, alluminio…). Si possono acquistare frutta e verdura dai contadini locali, ai mercati e dai gruppi di acquisto solidali che ormai sono presenti in moltissimi Comuni. È bene poi variare il più possibile la dieta giornaliera.
•Per lo smaltimento utilizzare gli appositi contenitori per la plastica in casa e fuori. Non buttare mai la plastica nell'ambiente.  

 Le locandine per le farmacie e per gli ambienti interessati, così come tutti i materiali, sono scaricabili liberamente dal sito Isde.  

Per saperne di più:
https://www.isde.it/progetto-plastica/     
https://www.sfusitalia.it/ 

TAG: FARMACIA, FARMACISTI, MICROPLASTICA, EDUCARE ALLA SALUTE, MEDICI PER L'AMBIENTE ITALIA (ISDE)

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

05/07/2024

Gli antibiotici sono tra i farmaci più prescritti nella popolazione pediatrica, soprattutto a livello ambulatoriale. In Europa emergono anche iniziative che valorizzano l'apporto operativo di tutti...

A cura di Francesca Giani

05/07/2024

I testi sono entrati in vigore nel territorio nazionale, come facenti parte della Farmacopea ufficiale della Repubblica italiana, dal primo luglio scorso

A cura di Redazione Farmacista33

04/07/2024

Oggi nel corso dell’Assemblea di Farmindustria, il Ministro dell’Università e della Ricerca, Annamaria Bernini, e il Presidente di Farmindustria, Marcello Cattani, hanno firmato un Memorandum of...

A cura di Redazione Farmacista33

03/07/2024

Diagnostica negli studi medici, nuovo atto d'indirizzo per la convenzione e allo sviluppo di cooperative sono le tre direttrici lungo le quali si muoverà Fimmg. Le cita la mozione finale del...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Dieta povera di sali minerali?

Dieta povera di sali minerali?

A cura di Viatris

“L'avvio della sperimentazione della farmacia dei servizi in Veneto è un passo importante ma non va considerato un punto di arrivo bensì un punto di partenza per una maggiore integrazione nel...

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top