Login con

farmaci

15 Febbraio 2024

Farmaci antidepressivi. Da intelligenza artificiale supporto per predire efficacia nei pazienti in terapia

Un nuovo studio, pubblicato sull’American Journal of Psychiatry, evidenza che grazie all’uso dell’intelligenza artificiale, è possibile prevedere entro una settimana se un antidepressivo è efficace o meno nei pazienti affetti da depressione maggiore

di Paolo Levantino - Farmacista clinico


Farmaci antidepressivi. Da intelligenza artificiale supporto per predire efficacia nei pazienti in terapia

Al momento, non esiste un metodo di previsione per determinare l'efficacia di un trattamento antidepressivo. Di solito, il paziente riceve il farmaco e successivamente, dopo 6-8 settimane, a volte anche dopo diversi mesi, viene valutato il suo effetto. Se i sintomi non migliorano, si passa a un altro antidepressivo, e questo processo può ripetersi più volte. Tale approccio standard spesso richiede settimane, se non mesi, per ottenere risultati significativi. Questo comporta notevoli costi sociali, poiché il paziente, mentre continua a soffrire di sintomi depressivi gravi, non può partecipare appieno alla vita sociale. Con l'aiuto di un algoritmo di intelligenza artificiale, una scansione del cervello e le informazioni cliniche dei pazienti, i ricercatori dell'UMC di Amsterdam hanno potuto valutare entro una settimana l’effetto dell’antidepressivo sertralina, uno dei farmaci più comunemente prescritti negli Stati Uniti e in Europa.     

In un precedente studio, condotto negli Stati Uniti, sono stati valutati dati clinici e scansioni MRI su 229 pazienti affetti da depressione maggiore, prima e dopo una settimana di trattamento con sertralina o un placebo. Successivamente, i ricercatori di Amsterdam hanno sviluppato e applicato un algoritmo a questi dati per determinare se fosse possibile predire la risposta al trattamento farmacologico.  

Il nuovo metodo permette di migliorare la qualità di cura del paziente
 L’analisi ha dimostrato che 1/3 dei pazienti avrebbe risposto al farmaco mentre 2/3 no. "Con questo metodo possiamo quindi evitare 2/3 del numero di prescrizioni 'errate' di sertralina e offrire una migliore qualità di cura al paziente. L’algoritmo suggeriva che il flusso sanguigno nella corteccia cingolata anteriore, l’area del cervello coinvolta nella regolazione delle emozioni, sarebbe predittivo dell’efficacia del farmaco. E alla seconda misurazione, una settimana dopo l’inizio, la gravità dei sintomi si è rivelata un altro fattore predittivo” spiegano gli autori.   Personalizzazione del trattamento e minori costi sociali. In un paziente depresso su tre i sintomi non migliorano ancora dopo diverse fasi del trattamento. Pertanto, esiste l’urgente necessità di una soluzione che consenta una determinazione più rapida dell’efficacia degli antidepressivi nella depressione grave. Nel prossimo periodo, i ricercatori miglioreranno l’algoritmo aggiungendo ulteriori informazioni.
In futuro, questo nuovo metodo potrebbe così aiutare a personalizzare meglio il trattamento con sertralina per il singolo paziente, risparmiando anche sui costi sociali.

https://ajp.psychiatryonline.org/doi/10.1176/appi.ajp.20230206


TAG: DEPRESSIONE, ANTIDEPRESSIVI, INTELLIGENZA ARTIFICIALE, FARMACI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

05/04/2024

L'Italia investe nella formazione universitaria l'1,5% della spesa pubblica, contro il 2,3% della media Ue: si posiziona sotto Germania, Francia e Spagna. I...

A cura di Francesca Giani

05/04/2024

Uno studio recente, presentato durante la 14° Conferenza Europea sul Cancro al Seno,  evidenzia l’importanza di includere l’esercizio fisico come parte integrante della cura ...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

05/04/2024

Il nuovo Codice della strada ha ricevuto il primo via libera ed è arrivato alcuni giorni fa alla Camera: prevede una revisione del concetto di “condotta...

A cura di Redazione Farmacista33

04/04/2024

Le terapie digitali rappresentano un’opportunità per l’assistenza domiciliare del paziente cronico e sono un approccio particolarmente innovativo in cui gli “algoritmi” possono diventare...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Freschezza immediata ed idratazione profonda

Freschezza immediata ed idratazione profonda

A cura di Viatris

Sono stati introdotti alcuni aggiornamenti sui criteri per inserire informazioni essenziali in etichetta di confezioni di farmaci veterinari di piccole dimensioni e sul termine di validità della...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top